cuore  
 
Utente 189XXX
Mia mamma dopo essersi sottoposta a eco-colordopplergrafia cardiaca ha avuto questo risultato:

Camera ventricolare sinistra dilatata ( DD 67 mm.) con normali spessori parietali, ipocinesia parietale diffusa, frazione di eiezione severamente ridotta (27% circa). Atrio sinistro lievemente dilatato (diametro antero-posteriore 42 mm).
Atrio destro e ventricolo destro di normali dimensioni.
Radice aortica di normali dimensioni con normale ampiezza di apertura sistolica cuspidale. Lieve insufficienza mitralica. Minima insufficienza tricuspidalica (pressione sistolica in arteria polmonare valutabile nei limiti normali).

E' un qualcosa di molto grave? Si può curare con dei farmaci?
Sono molto preoccupato...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la diagnosi di cardiopatia dilatativa ipocinetica, richiede, nel caso non siano stati ancora effettuati, almeno l'esecuzione di un Holter cardiaco e l'esecuzione di una coronarografia. E'ovvio che va instaurata una rapida terapia farmacologica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
è stata data a mia mamma una cura, deve prendere Triatec e Omeria.
Inizialmente il cardiologo ha optato per un dosaggio molto basso e nonostante questo il cuore si è ristretto di 3 mm.
Ora ha aumentato il dosaggio e tra circa un mese ci sarà un'ulteriore visita.

Secondo lei si può guarire tramite l'utilizzo di questa cura oppure occorre impiantare un defibrillatore?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Per risponderle è assolutamente necessario un Holter ECG 24h.
[#4] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
il primario ha detto di continuare con la cura, non ha previsto per il momento l'Holter.
Vediamo come si evolve la situazione.