Utente 624XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni, e volevo chiedere un consiglio.
Da quando frequento la palestra mi sono uscite delle irritazioni tra le dita dei piedi. All'inizio pensavo fosse qualcosa di passeggero e ho lasciato trascorrere un po di tempo, ma dopo 2 settimane non vedendo miglioramenti mi sono informato su cosa poteva essere, ed ho sospettato che fosse la tinea pedis. Mi sono recato dal mio medico, che ha confermato la mia teoria, e mi ha prescritto 1 pillola di Itroconazolo al giorno per 8 giorni e Advantan da applicare sull'irritazione 1 volta al giorno per 8 giorni.
Però leggendo il foglio illustrativo della pomata mi sono reso conto che non è un antimicotico, e mi è sorto qualche dubbio su un possibile errore del medico in quanto non è dermatologo bensì un medico generico. Nella mia ignoranza vorrei chedere se questa terapia è corretta, e nell'eventualià cosa fare. Grazie mille!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri
28% attività
0% attualità
12% socialità
CHIUSI (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

la crema che le è stata prescritta è un cortisonico. Normalmente i cortisonici non si utilizzano per le infezioni fungine, se il suo medico lo ha ritenuto utile o ha diagnosticato altro insieme all'infezione fungina oppure, mi scusi la franchezza, non era sicuro della diagnosi.
Le consiglio di rivolgersi ad uno specialista per una diagnosi di certezza onde evitare di trascinare più a lungo un problema o assumere farmaci magari non necessari.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, lo specialista di cute,mucose ed annessi cutanei è il Dermatologo,l'affezione da lei descritta denominata anche "piede d'atleta" è ben conosciuta dal Dermatologo che sa che tale condizione,può sottendendere, oltre alla presenza di lieviti, anche la presenza di batteri.Sempre e solo il Dermatologo, sa pertanto prescriverle le terapie più adatte e mirate attraverso,se lo dovesse ritenere opportuno,l'esecuzione di tamponi cutanei per miceti e batteri con relativi topigrammi.
Cari Saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Caro utente,

le autodiagnosi non dovrebbero mai esistere, ma purtroppo viviamo nell'epoca del "siamo tutti medici ed allenatori della nazionale": ad ogni modo lei ha ben fatto andando dal suo medico di base, il quale però ben avrebbe dovuto fare, inviandola dallo Specialista Dermatologo, invece di prescriverle una terapia CONTROINDICATA (il cortisone è il "cibo" degli agenti infettivi..!!) per la Tinea pedis o "piede d'atleta": questo se di tinea pedis parliamo, naturalmente..

Cari saluti, oltre al consiglio di recarsi - anche "sua sponte" - dal dermatologo.

[#4] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille per le risposte...
Io in effetti mi spettavo che il mio medico mi consigliasse un dermatologo, ma non è stato così. Quando prima andrò a fare una visita specialistica.
Grazie ancore per la tempestività.
[#5] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
D'accordo e ci tenga aggiornati se lo desidera
Saluti