Utente 272XXX
Buona sera , avrei bisogno di chiarimenti in merito allo spermiogramma effettuato da mio marito . Abbiamo già una bimba di 10 anni e ne cerchiamo un'altro da 3 anni , e la mia ginecologa dopo aver effettuato su di me i classici esami di routine , ha consigliato a mio marito uno spermiogramma e successivamente una spermiocoltura ( che ha esito negativo ) . Vi riporto i risultati dell'esame in questione sperando di capirci qualcosa in più :

astinenza : 5 gg
aspetto : opalescente
colore : normale
fluidificazione : completa
viscosità : normale
ph : 8
volume : 3 ml
spermatozoi/ml : 56.000.000
motilità grado : 0-65. 1-10. 2-15. 3-10 %
vitalità : 28%
forme anomale
testa : 30%
collo : 5%
coda : 20%
totale : 55%
forme immature : 5%
cellule rotonde : 2300/mm3
note : rari leucociti per campo (400x)

Cosa ci consigliate di fare ??? Mio marito prima che facesse la spermiocoltura ha anche fatto una terapia ( prescritta dalla mia ginecologa ) con ciproxin , enterogermina , e dadavit , che non ha prodotto nessun risultato , anzi il numero di spermatozoi è passato da 62.000.000/ml a 56.000.000/ml . Vi ringrazio anticipatamente e spero di leggere quanto prima una vostra risposta .

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
gentile signora il numero di spermtozoi è nella norma, pertanto non è quello il problema , invece consiglio che suo marito si faccia seguire da un urologo-andrologo in modo da fare tutti i controlli del caso ed impostare eventualmente una corretta terapia
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

oltre alle indicazioni ricevute dal collega Quarto, che mi hanno preceduto, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html .

Altro consiglio senta ora l'andrologo di suo marito e faccia fare l'esame del liquido seminale in un laboratorio che segue le ultime indicazioni date dall'OMS.

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Grazie ad entrambi per avermi risposto , in questi giorni mio marito dovrà effettuare un ecodoppler testicolare per scongiurare un varicocele , ma a quanto sostiene la ginecologa , questo non cambierà nulla . La mia perplessità stà proprio qui , questa alta percentuale di forme anomale avrà pure una causa ed una soluzione , o no ?????
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

ma cosa dice l'andrologo di suo marito?

Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
In realtà dall'andrologo non ci siamo ancora stati . Fin'ora abbiamo aspettato , perchè pensavamo semplicemente ci volesse del tempo , invece poi ho deciso di parlarne con la mia ginecologa che mi ha consigliato di far fare spermiogramma , spermiocoltura e ora doppler testicolare . Quindi una volta avuto l'esito dovremmo recarci da un urologo . Il motivo principale per cui vi ho scritto è capire se c'è del vero o meno in quello che ha detto la ginecologa , vale a dire che , anche se ci dovesse essere un varicocele , le forme anomale non diminuirebbero . Ho bisogno di sapere se possiamo farcela o meno , se da una prima analisi , la situazione è complicata o no .
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

da una prima analisi poco di serio le si può dire, valutando per altro un esame del liquido seminale che non sembra rispettare a pieno le ultime indicazioni dateci dall'OMS.

Le dico solo che il 45% di forme normali, con le attuali indicazione OMS, potrebbe non essere un dato realistico.

In questi casi è sempre bene consultare in diretta anche un andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Fatta in diretta la valutazione clinica specialistica e mirata indicatale poi ci si risente.

Ancora cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio Dott. Beretta , non appena avremo l'esito del doppler e ci saremo recati da un urologo , le farò sapere .

p.s. Come faccio a sapere se l'azienda ospedaliera , presso cui ci siamo rivolti per lo spermiogramma , ha utilizzato le ultime indicazioni dell'OMS ??? Il 13 novembre mio marito dovrebbe farne un altro , sempre presso la stessa azienda ospedaliera , quindi mi converebbe prima chiedere questo dettaglio . Lei che mi consiglia ?
Mi scusi per il disturbo .
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo , la cosa più saggia da fare è chiedere al responsabile del laboratorio in questione se vengono o no (come sembra) utilizzati i parametri, dettati dll'OMS nel 2010.

Ancora cordiali saluti.
[#9] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
ok , la ringrazio , le farò sapere !!!
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!
[#11] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Buon pomeriggio , abbiamo ricevuto l'esito del doppler dei vasi spermatici e il risultato è varicocele di 2 grado al testicolo sinistro .
Ora , cosa ci consiglia di fare , dottore ???
Grazie , in anticipo .
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

se desidera avere informazioni dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Risenta poi comunque per la decisione finale l'andrologo che ha in cura il suo compagno.

Un cordiale saluto.
[#13] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Dottore , l'articolo l'ho già letto e devo dire che è abbastanza chiaro , ma a prescindere da quello che dirà l'andrologo , lei pensa che questo problema sia risolvibile oppure no ???
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, fatta la corretta diagnosi, poi si impostano le strategie terapeutiche mirate a risolverlo.

Ancora cordiali saluti.