Utente 272XXX
Buongiorno,
sono un ingegnere di 30 anni. Da circa qualche mese di tanto in tanto avverto degli improvvisi e forti spasmi muscolari al petto sinistro, una senzazione di contrazione/addormentamento privi di dolori. Altre volte mi capita di avere invece delle piccole fitte, sempre lato sinistro.
Circa 3 mesi fa ho fatto ECG 2 volte, analisi sangue, rx torace, dove è risultato tutto nella norma (con una aritmia sinusodale).
Una settimana fa, presa dal panico sono corsa al PS dove dopo un ECG tutto ok, mi hanno rimandata a casa dicendomi: "è ansia!".
Ora, partendo dal presupposto che possa essere o meno ansia, io ho bisogno di sapere da parte di un Cardiologo, se questi sintomi possano ricondursi ad un problema cardiovascolare e se gli ECG vari e le analisi buone possono escluderlo.
Di seguito la mia storia medica:
pressione solitamente sotto i 110-60
no colesterolo (nè io ne famiglia)
no diabete (né io né famiglia)
no casi ictus/infarti in famiglia
fumatrice: massimo 7 sigarette
sport smesso 2 anni fa
vita sedentaria: 12 ore al PC
medicinali: anticocezionale e moment solo in casi di bisogno.

Posso stare tranquilla che non si tratti di problemi cardiaci? se si, a chi posso rivolgermi (nel caso in cui fossero legati a postura/cervicalgia o quant'altro?).

vi ringrazio in anticipo per l'attenzione.

Saluti,

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
I suoi sembrano problemi di tipo muscolare o tuttalpiù nevralgici. Le loro caratteristiche, infatti, sono poco compatibili con un'origine cardiaca e quindi, anche alla luce delle valutazione fatte in A.O., mi sento di escludere la correlazione con sufficiente affidabilità. Per il resto non saprei cosa consigliarle. Forse è razionale aspettare per vedere l'evoluzione del disturbo ( a volte i dolori muscolari spariscono spontaneamente; utile evitare movimentri errati o posture scorrette).
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
gentile Dottore,
La ringrazio per la tempestiva risposta, proverò nel frattempo con un antiinfiammatorio.

Saluti e buon lavoro.