Utente 272XXX
Gentili medici vi scrivo perchè ho un fastidioso problema:In pratica più di un mese fa ho riportato una forte contusione alla mano destra che immediatamente mi si è gonfiata e ha cominciato a far molto male.Il giorno al pronto soccorso l rx non ha evidenziato fratture e mi è stata fatta una steccatura del mignolo anulare e medio.Dopo 8 giorni tolta la stecca avevo ancora una limitazione funzionale dell anulare poiche non riuscivo a sollevarlo. La RM ha dato il seguente responso:Diffusa alterazione di segnale, iperintenso nelle sequenze a TR lungo come per edema intraspongioso post-traumatico, che si estende a tutto il IV metacarpo soprattutto in sede metadiafisaria distale con risparmio dell’ epifisi prossimale concomita iniziale interessamento edematoso dei muscoli interossei bilateralmente in corrispondenza dell’inserzione ossea a livello del IV metacarpo. Regolari le strutture tendinee.
Il fatto è che continuo ancora a non riscire a sollevare l'anulare destro e ho paura che possa rimanere in queste condizioni a vita...voi che cosa direste al riguardo?
Ringrazio anticipatamente dell'interessamento.Distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

sembrerebbe che il tendine estensore non abbia subito danni (perlomeno la R.M. non lo rileva).

Andrebbe fatta una valutazione più accurata da parte dello specialista, per capire l'esatto motivo della mancata estensione del 4° dito.

Difficile quindi esprimersi in termini prognostici.

Buona notte.
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio dell'attenzione dottore...ma lo specialista l'ultima volta che mi ha visitato mi ha detto che non era nulla.Il fatto è che questo dolore che provo ad alzare il dito mi permette di elevarlo a malapena al di sotto del livello orizzontale della mano...dato che sono uno studente non vorrei che questa cosa mi crei problemi dato che è gia passato un mese e una settimana e un leggero gonfiore permane tuttora associato con il dolore e l impossibilita ad alzare il dito non tanto per il dolore ma anche perche è come se non riuscissi a controllarlo come vorrei.
Secondo il suo parere a che cosa potrebbe essere dovuto dato che non è il tendine?
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Difficile dirlo senza poter vedere direttamente.

Se si esclude il tendine con certezza, un dolore di qualsiasi natura potrebbe essere alla base di questa insufficiente estensione, ma le cause potrebbero essere molteplici.
[#4] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Allora caro dottore porto novita!
ho fatto un ecografia e un nuovo rx dato che il dolore persiste da cui risulta che ho avuto una frattura del 4 metacarpo in sede metadiafisiaria che si è rimarginata male...in piu ho un importante ematoma a livello della capsula articolare...
sta di fatto che sono indispettito in primis dall incompetenza di chi non se ne è accorto prima.Comunque dottore il problema persiste e non riesco a sollvare il dito che è gonfio ancora dove l osso si inserisce nella mano...ora mi chiedo solo se potro mai guarire visto che hanno detto che non si puo fare piu molto ormai a distanza di cosi tanto tempo...
lei dottore cosa ne pensa?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Purtroppo, dispongo di informazioni troppo vaghe per poterle dare una risposta veramente definitiva.

Buona notte.
[#6] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Dottore ci sono dei nuovi sviluppi! allora ha visto la mia mano un dottore specializzato in chirurgia della mano e ha notato che la testa del 4 metacarpo si è abbassata...questo si è rimarginato inizialmente...e ha accertato che la mia mancata estensione dipende da cio e ha ipotizzato un operazione chirurgica dunque sapendo questo lei saprebbe consigliarmi sul da farsi? o meglio quali sono i pro e i contro di questa operazione che prevede che mi sia nuovamente rotto il 4 metacarpo e poi riposizionato correttamente con immobilizzazione successiva della mano? Grazie anticipatamente!
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Farei l'intervento solo se il deficit di estensione risulta importante.

In caso contrario, eviterei.