Utente 260XXX
Salve, sono un ragazzo di 38 anni, peso 44 kg e sono alto 160. Dal un mesetto, con un controllo della pressione, ho visto che avevo il battito sui 95. Un medico di base mi diede del Levopraid e la cosa sembrò risolversi. Nelle successive misurazioni però ho notato che il battito accellerato era ricominicato e di giorno è quasi sempre costate sui 85-95 (a volte 100) mentre la pressione varia, stabilizzata per un periodo con il biancospino. Solo a sera il battito torna normale sui 75. Premetto che da tutte le analisi che ho fatto tutto e risultato a posto, sono stato anche dal cardiologo due volte in pochi mesi e dall'ecg ed eco tutto è ok, lui dice che i battiti sono entro i limiti della norma prima di dirsi tachicardia e che comunque dovuti all'ansia. Mi ha prescritto il betabloccante Cardiocor da usare solo in caso di necessità e il dottore di base un ansiolitico Axan che non ho ancora preso dopo aver letto gli effetti collaterali su questi due. Ho anche accennato se fosse dovuto ad un eccesso di adrenalina a causa di una eccitazione dovuto forse ad un problema di natura sessuale e cioè che non riesco a sfogarmi. Spero di essermi spiegato bene. Che parere o consiglio potete darmi? Un grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Vanno a mio giudizio comunque escluse tutte le cause extracardiache che possono essere responabili di aumento dellafrequenza cardiaca in maniera secondaria. Vanno pertanto valutati i dosaggi degli ormoni tiroidei (FT3, FT4 e TSH) e vanno eseguiti gli esami ematochimici di base (per escludere ad esempio un'anemia) e successivamente, se tutto è nella norma, potrebbe essere utile valutare l'attività adrenergica con il dosaggio delle catecolamine sieriche e escrezione urinarie dei prodotti dellorocatabolismo. Per questo può rivolgersi al suo medico di base.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
La tiroide è a posto anche se non c'era ft3 (ma decide il medico cosa fare, non io), analisi sangue perfette ed il mio cardiologo nemmeno ha accennato all'attività adrenergica e visto che è uno specialista se lo avesse ritenuto necessario me l'avrebbe detto, preciso che è uno che non fa fare esami per lui non necessari e ha più volte ripetuto che non ho patologie strane e che il battito un po' accelerato è solo ansia e non c'è tachicardia, insomma per lui posso stare tranquillo.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
In questi termini è inutile che lei chieda consiglio a noi di MI....se ritiene di essere soddisfatto si tranquillizzi pure