Utente 273XXX
Buonasera sono un ragazzo di 27 anni,qualche mese fa esattamenete a maggio 2012 ho smesso di fare palestra(attivita cardiofitness 2 volte a settimana) perchè ho accusato delle extrasistole in fase di recupero.tutto cio mi ha portato preoccupazione e tachicardia.essetto un soggetto ansioso in "cura" con en 1 mg(1/2cmpressa la sera e 1/4 al mattino da circa 5 anni in via di diminuizione) ho subito effettuato tutti gli accertamenti del caso come esame sotto sforzo,elettrocardiogramma,ecg,e holter delle 24h,in precedenza(nel mese di marzo) avevo pure fatto le analisi al sangue e ormoni tiroidei.risultato tutto nella norma con fcmin notturna di 40 bpm e delle accellerazioni durante l'alzata in piedi es: da 70-80 seduto in piedi arrivo a 90-100 per poi ritornare a valori medi.con il passare dell estate i battiti per quanto riguarad la tachicardia sono migliorati notevolmente,(ggiungo che i miei battiti non stanno mai fermi,forse aritmia sinusale)ma adesso in alcuni giorni mi capita (se mi espongo al vento o al fresco es:dopo doccia freddao al mattino) di avvertire bradicardia accentuata 39-43bpm da seduto.in piedi torno a valori piu alti e se mi riscaldo dopo un po i battiti salgono.io quando ho bradicardia non soffro di nulla,non ho giramenti di testa o altro,non accuso nulla,ma mi chiedo se potrebbe essere un dato preoccupante dato che sono in stato di veglia e non sto dormendo.i miei valori pressori al momento (autunno sono di 108-115max 66-76 minima),peso 71 kg per 170 cm.devo preoccuparmi per questa bradicardia?puo' essere normale anche se non faccio piu sport da 6 mesi?

Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
a prescindere dalla sua pregressa attività sportiva, è verosimile ritenerla un soggetto vagotonico, ovverossaia che già in condizioni di riposo risulti bradicardico. Stia perciò sereno. Tutto ciò che ha descritto rientra nella norma per il suo habitus costituzionale.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
grazie mille per la risposta,

1-ma puo' esistere una correlazione con il freddo,(temperatura piu bassa,riduzione della frequenza),perchè oggi ho notato a 43 battiti solo semi sdraiato che la temperatura corporea misurata dava 34.8 c.comunque in in piedi o al minimo sforzo la frequenza sale subito,posso stare tranquillo?
'
2-questa frequenza bassa da seduto e sdraiato potrebbe essere quindi positiva?
'
3 potrebbe dipendere 'anche dall assunzioni di ansiolitici per anni,anche se a bassissimo dosaggio?


grazie ancora