Utente 233XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 21 anni molto ansioso e in cura. Ho paura da mesi di avere problemi al cuore per vari sintomi.

Questa la mia diagnosi di oggi:

Esame obiettivo:
PA 130/74 mm Hg, toni cardiaci ritmici, non soffi, non stasi polmonare, satturazione 98% in aria ambientale, non labbra cianotiche, addome trattabile, milza e fegato non palpabili, non edemi declivi

ECG:
Ritmo sinusale, frequenza cardiaca 108/min. Tempo PQ 160 mmsec., noto blocco di branca destro completo con ripolarizzazione nelle derivazione laterali assolutamente regolare

Ecocardiogramma transtoracico:
Ventricolo sinistro di normali dimensioni interni e volumetria, la contrattilità è assolutamente convincente con una FE di 72% Valvola mitralica sottile, si conferma la presenza di lieve insufficienza mitralica. Atrio sinistro assolutamente regolare per dimensioni e volumetria. Sezioni destre del cuore regolari, non segni di ipertensione polmonare, non versamento pericardico.

Ergometria:
Tempo di esecuzione: 12 min. ,frequenza cardiaca massima 200 al minuto, corrispondente a 100% della frequenza teorica massima di 199 al minuto.
Pressione arteriosa massima 154/95 mm Hg, pressione a riposo 130/74 mm Hg.
Il paziente rende 150 W corrispondente a 10,2 MET's, corrispondente a 76 % del target previsto di 195 W.
Clinicamente riferisce un lieve dolore a livello della spalla sinistra, non segni di ischemia inducibile, non arritmie inducibili.

Diagnosi:
Noto blocco di branca destro
Assenza di patologia strutturale cardiaca (leggere insuff. mitralica)

Ha detto che ho un battito veloce nell'ergometria e che non rendo per la mia età. Ha detto che comunque può derivare dall'ansia e dal fatto che sono completamente fuori allenamento. Ha detto, inoltre, di iniziare a fare sport.
A casa ho visto che nel referto c'è scritto di effettuare degli esami del sangue relativi a: D-Dimero, BNP o nt-pro BNP, Esami epatici, troponina, CK E CK-MB.

Ha detto che non ho problemi cardiaci, che ho un ottimo cuore funzionale e delle arterie perfette. Ma mi ha spaventato il fatto della prova sotto sforzo e degli esami che devo fare che, ho visto, riguardano scompenso cardiaco e trombosi. C'è qualcosa nella diagnosi che può essere pericoloso per cui devo fare questi esami o solo per avere un documentazione più completa? Sono un pò preocuppato perchè potra farli solo settimana prossima.
Vorrei un vostro parere.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non c'è a mio giudizio alcun motivo da parte sua per preoccuparsi. Non sò francamente perchè le hanno prescitto esami del sangue specifici per problemi che lei non presenta, ma farli con tranquillità potrà servire anche per rasserenarla.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore. Quindi, nel complesso, il referto è buono? Non devo avere paura di malattie cardiache o infarto? Il fatto anche della prova da sforzo può essere perchè sono molto fuori allenamento? La ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' possibile che uno scarso allenamento sia compatibileconi risultati del test da sforzo. Per quanto riguarda il rischio di malattie cardiache lei non corre più rischi di milioni di persone come lei. Si tranquillizzi
[#4] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore. Ma non riesco a tranquilizzarmi. La Sua valutazione rispetto al refero è buona? Cioè è referto nella normalità senza patologie vero?
Grazie non la disturbo più
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se si riferisce all'ECO sa che ci sono piccole alterazioni a carico della valvola mitrale, ma assolutamente insignificanti e che non richiedono alcun trattamento. Per l'ECG la presenza del Blocco di branca destra , tralaltro già noto, non ha valore prognostico perchè rilevabile in soggetti perfettamente sani. Per il test da sforzo la frequenza raggiunta è "massimale" in assenza di alterazioni ECG o di disturbi clinici specifici e questo significa che non ci sono alterazioni ichemiche da patologia coronarica. Il fatto che quelle frequenze siano state raggiunte con piccoli sforzi può essere giustificato dallo scarso allenamento...ergo le consiglio di tranquillizzarsi.
Ora però non mi chieda altro perchè non potrei esserle di alcun aiuto.
[#6] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio