Utente 190XXX
mio padre oggi 83enne nel 2005 ha fatto l'angioplastica a una coronaria dove gli è stato installato uno stent metallico. la cosa è andata bene e ha tenuto la pressione arteriosa sotto controllo con betabloccante concor. e prendeva come antiaggreganti la ticlopidina cloridrato il suo colesterolo totale non ha mai superato 180, a una visita di routine dal cardiologo questi gli cambia la terapia , al posto della ticlopidina gli prescrive plavix 75 perchè a suo dire è migliore e poi gli prescrive il setorolin da 40 per fargli scendere il colesterolo al di sotto degli 80 quello cattivo, nel frattempo dagli esami del sangue risulta che ha una carenza di acido folico per cui gli viene prescritta la folina, lui prende topazole da anni per la tiroide, ebbene da quando ha cambiato la terapia ed ha cominciato a prendere questi nuovi farmaci mio padre ha perso l'appetito completamente, non mangia piu se non sforzandosi, la notte ha il sonno agitato e ogni tanto durante kla notte ha dei dolori ai polpacci, io avevo pensato che forse la causa della inappetenza sia dovuta al setorolin ma il medico di base mi dice che di solito questo medicinale non comporta tali disagi, voi cosa ne pensate?cosa mi consigliate?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il disturbi che lei segnala possono essere messi in relazione al farmaco per il colesterolo. Lo segnali al suo medico
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
ho provato a non dargli il fARMACO per il colesterolo ma la cosa non cambia, facendo delle ricerche su internet ho trovato che il principio attivo del plavix a volte comporta inappetenza come effetto indesiderato, avevo pensato di ridargli di nuovo la ticlopidina cloridrato anche perchè mio padre soffre di ulcera duodenale e il motivo per cui prendeva questo farmaco era dovuto proprio a questo in quanto meno aggressivo per lo stomaco solo che non so se può andare bene se insieme alla ticlopidina cloridrato posso continuare con il farmaco per il colesterolo, chiedo scusa per le mie incertezxze ma sono preoccupato per mio padre che all'improvviso non mangia piu nulla per delle terapie inopportune
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Tutti gli aggreganti piastrinici (aspirina, ticlopidina, clopidogrel) essendo inibitori delle prostaglandine, possono avere effetti collaterali al livello gastrico.
Ovviamente la sensibilita' e' individuale.
Tali farmaci tuttavia non hanno come effetti collaterali i "dolori ai polpacci" che lei descrive.
Ad ogni buon conto consulti il suo medico per ogni eventuale variazione terapeutica.
Per ovvi motivi non possiamo certo consigliarle noi per via telematica
arrivederci
cecchini
[#4] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
grazie per le risposte innanzitutto, tengo a precisare che la cosa che piu mi preoccupa non è il dolore ai polpacci che avendo cominciato a prendere solo metà pasticca di anticolesterolo invece che intera adesso non fanno piu male, quello che mi spaventa è l'assenza totale di appetito per cui avevo pensato di ritornare alla vecchia terapia che ha sempre funzionato bene cioè ticlopidina cloridrato al posto dello plavix 75. so che non potete prescrivere terapie on line ma volevo sapere se gli effetti indesiderati del plavix in questo caso perdita di appetito sono di solito passeggeri oppure l'assenza di appetito è un sintomo di intolleranza a tale farmaco per cui sarebbe il caso di bandirlo del tutto
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Informmi il suo medico. La cosa piu' intelligente sarebbe provare a togliere il Plavix per qualche settimana tornando alla ticlopidina (1 +1), ma ovviamente la decisione spetta al suo medico
Cordialita'
cecchini
[#6] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
è quello che farò a partire da domani, elimino il plavix e ricomincio con la ticlopidina, e vedo l'andamento, se ricomincia ad avere appetito allora vuol dire che il plavix non è adatto a lui, per parlare con il cardiologo devo aspettare giovedi e la cosa mi sembra troppo lunga, il mio medico di base si è limitaTO afarmi diminuire la dose dell'anticolesterolo ma il risultato è rimasto invariato, mi permetto di passare alla ticlopidina solo perchè so che l'ha usdata per svariati anni e non ha mai avuto nessun sintomo negativo per cui credo che non dovrtebbero esserci problemi , l'unica cosa che mi preoccupa è che prima non trendeva l'anticolesterolo il setorolin non vorrei che le due sostanze non andassero daccordo.
grazie infinite per i suoi consigli