Utente 269XXX
Buongiorno,

sono un ragazzo di 30 anni operato un mese fa per un varicocele sinistro di secondo grado tramite tecnica di scleroembolizzazione retrogada.
A distanza di 30 gg dall'intervento l'ecolordoppler di controllo mostra ancora la presenza del varicocele anche se definito di "modesta entità".
Nell'ultima settimana avverto un fastidio al testicolo operato.
Le mie domande sono le seguenti:
- è possibile che durante la convalescenza abbia potuto compromettere il buon esito dell'intervento? Ho prestato la massima attenzione, non effettuando attività sportiva ed evitando i rapporti sessuali. Forse qualche movimento sbagliato o qualche sforzo (ho evito di reggere pesi) può causare tale situazione? Ho ripreso la masturbazione dopo circa 3 settimane.
- è possibile che l'intervento non abbia risolto totalmente la situazione, a prescindere dai miei comportamenti post intervento?

Cosa mi consigliate di fare? Sottopormi nuovamente all'intervento, magari con un tecnica microchirurgica?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente un mese dalla intento è poco per una valutazione oggettiva, mentre per capire se l intervento è riuscito va valutato a tre mesi lo spermiogramma