Utente 273XXX
Buongiorno. In seguito ad una donazione avis, il referto è stato Hcv ab: dubbio. Le altre voci inerenti alla virologia erano tutte nella norma. In seguito a ciò, ho fatto un accertamento all'Asl, con risultato:
Hcv ab assente....valore di riferimento:assente
Hcv rna qualitativo (metodo Tma) : assente.
Posso ritenere valido quest'ultimo test? (la dottoressa dell'avis mi ha detto che loro ritengono attendibili ai fini della donazione solo i loro test)...ed, inoltre, fermo restando l'esito dubbio delle analisi dell'avis, se questo è dovuto ad alterazioni di laboratorio, le altre voci di virologia potrebbero aver subito la stessa interferenza?
[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile amica, gli esami fatti presso la ASL dicono che lei no ha virus C e non ha anticorpi.
Non so spiegare il comportamento dei colleghi dell'AVIS.
Per quanto riguarda la funzionalità del laboratorio, come è facile comprendere, è una domanda a cui è impossibile rispondere!
Resto a sua disposizione!
Cordialmente!
[#2] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta. Mi ha risolto una grande ansia (così grande che non riuscivo a concentrarmi nei miei studi universitarii), giacchè all'avis, per i suddetti motivi, hanno ritenuto opportuno fare un prelievo per ripetere presso la loro sede l'esame (appunto, perchè reputano validi solo i loro test di screening). Reputa quindi definitivo il test fatto all'asl? A cosa può essere dovuto il primo risultato dubbio?
Rinnovo il mio ringraziamento per la sua risposta e la sua ulteriore pazienza.
[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Probabilmente all'AVIS hanno soglie di determinazione degli esami molto basse per motivi ben comprensibili!
Non avrei dubbi sui rusultati avuti alla ASL.
Stia serena!
Cordialmente!
[#4] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera. Mi sono recata al laboratorio dell'avis a prendere i relativi risultati che risultano Hcv ab positivo. In seguito a ciò il laboratorio ha effettuato il riba test che risulta essere negativo per tutte le voci. Il biologo di laboratorio mi ha detto che ha archiviato le mie analisi come falsa positività, dicendomi che la discrepanza con i risultati dell'asl si spiegano con il fatto che le soglie usate dal lboratorio di trasfusione sono di gran lunga inferiori a quelle dell'Asl (i loro test attestano positività già per un valore superiore all'1, laddove il mio era di circa 1,16...al contrario, il valore di riferimento del laboratorio asl è 10). Mi ha detto quindi di essere tranquilla e di reputare il test definitivo, senza necessità di ulteriori analisi perchè il mio valore è ben lontano dalle soglie di reale positività. Lei reputa opportuno fare,per scrupolo, ulteriori analisi (ad esempio rna qualitativo o test per altri virus/patologie che potrebbero cagionare interferenze di laboratorio)? Confidando nella sua risposta, la saluto cordialmente.
[#5] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Come vede le hanno dato la stessa risposta che le avevo dato io!
Si fermi qui!
[#6] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta. Mi conferma di non dover procedere con rna qualitativo perchè basta il riba?
[#7] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
L'ho già detto nel post precedente!
[#8] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Grazie!
[#9] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Mi perdoni ancora. Oggi ho deciso di portare la virologia delle analisi dell'avis appena refertate al mio medico di famiglia per completezza della mia cartella clinica. Il mio medico di base mi ha prescritto rna quantitativo. Ma questo tipo di esame non è finalizzato a determinare la carica di virale di chi presenta il virus nel sangue(laddove il mio riba è negativo a tutte le voci e l'rna qualitativo fatto l'anno scorso a settembre era negativo)? La ringrazio per la pazienza.
[#10] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
certo!
tuttavia il suo medico ha un quadro più completo del suo stato clinico (che io non ho).
Potrebbe aver preso questa decisione per motivi che non conosco.
Se tutto è come lei mi ha detto, non è necessario
[#11] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Onestamente non capisco. Fino ad ottobre 2010 non mi comparivano, dalle analisi avis, positività. Per la prima volta sono comparse a luglio 2011. A settembre 2011 ho eseguito, su prescrizione medica, presso l'asl, hcv ab (=negativo) e rna qualitativo (=negativo). Per scrupolo ho rieseguito le analisi all'avis ad ottobre di quest'anno (per vedere se potevo nuovamente donare) con risultato Hcv ab positivo ma riba negativo (altre voci di virologia normali). Come le ho già detto il biologo mi ha detto che si tratta di falsa positività e che quello che per loro conta è che il riba sia del tutto negtivo, affermando che teoricamente potrei anche donare (cosa che ovviamente non farò). Per il resto, il mio stato clinico si completa con una varicella che si è risolta senza complicazioni due settimane fa.
[#12] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Come le ho già detto secondo me può fermarsi qui!
Non sono nella testa del suo curante......
[#13] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio molto e mi scuso per la mia insistenza. Seguirò il suo consiglio e non effettuerò altri test. Ripeterò solo l'hcv ab con altra metodologia presso lo studio di un mio amico biologo (gratuitamente e a scopo di saggio, per testare la diversa sensibilità dei reagenti). Le vorrei chiedere solo una cosa.
L'ultima donazione precedente a quella da cui ha incominciato a manifestarsi la hcv ab positività, l'ho effettuata il giorno 23 ottobre 2010 ed era in regola. In data 21 luglio 2010 ho effettuato una pulizia dei denti . Ho inoltre avuto un rapporto con il mio STORICO fidanzato (l'ultimo perchè poi ci siamo lasciati) che effettuava analisi ogni 6 mesi senza nessun fattore incriminante. Essendo passati 94 giorni dal 21 luglio alla data della donazione e dato l'uso obbligatorio dei nat test da parte dell'avis, una eventuale presenza del virus sarebbe già stata rilevata? Glielo chiedo perchè ho sempre voluto donare in modo responsabile.
[#14] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Sicuramente!
Questo è il motivo della elevata sensibilità dei tests che fanno in occasione delle donazioni!
I dentisti sono assai attenti (almeno quelli più seri) alla sterilizzazione dello strumentario!
La trasmissione per via sessuale, se pur possibile, è molto rara!
[#15] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio...è un ottimo professionista! Un ultimo quesito...può dirmi quando un nat test può essere definito attendibile al 100% ? Ancora grazie...ora sono davvero serena (e potrò riprendere a studiare senza ansie).
[#16] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
L'esame ha dato questo esito Hcvab (metodo Eia):assenti..valori di riferimento: assenti. I primi due test sono da considerare falsi positivi(concorda con me?)...Grazie di tutto e buon lavoro!
[#17] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Tutto ok!
Buone feste!