Utente 267XXX
Buongiorno, non trovando con il mio medico di base una soluzione adeguata al mio problema, mi rivolgo anche a voi per consigli.
Ho avuto un aumento di peso improvviso (20 kg in 2 anni) e in questi ultimi 4 mesi ho messo su ancora 3 kg, nonostante (su consiglio del medico) seguo una dieta e pratico attivita' fisica (20 km di bicicletta 2 volte a settimana e 5 km al giorno a piedi), nonostante cio' aumento sempre di piu', la pancia e'gonfissima che a volte mi chiedono se sono incinta, braccia, mento e coscie sono ingrossate, piedi, mani e spalle sono le uniche parti indenni al gonfiore.
Da alcuni mesi poi si e' presentato il classico doppiomento con peluria eccessiva (mai avuta in viso se non i classici baffetti)
Di famiglia siamo soggetti a tiroide, tumori gastrointestinali e cisti ovariche.
Ho fatto tutti gli esami assegnatami dal medico generico: sangue, diabete.
Non so se siano sintomi legati ma pochi giorni fa ho avuto un fitto dolore al centro del torace, come un pugno, durato solo pochi secondi, e da quando sono aumentata ho come i muscoli delle gambe atrofizzati quando devo fare le scale, invece se vado in bicicletta non ho assolutamente problemi neanche in salita.
Ho spesso sonno e a volte faccio fatica a fare lunghi respiri.
Da giugno ho smesso di fumare, per fortuna non ho problemi a livello psicologico per cui non devo e non sento il bisogno di sostituire le sigarette con cibo.
Seguo la dieta senza 'spizzicare' fuori pasti, ma pare che il mio impegno non frutti risultati, anzi il peso aumenta sempre di piu' e non so cosa fare, sono sempre stata magrissima ( tg. 38/40)
Credo che questa cosa mi stia colpendo anche a livello psicologico, ero abituata ad essere esile e adesso evito di uscire perche' non mi vedo allo specchio, e' come se vedessi un'estranea che non mi piace per nulla
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Tralasciando l'ipometabolismo (come nell'ipotiroidismo) e l'iperalimentazione che lei non riferisce,

le cause alla base di un sovrappeso possono essere molteplici:
un'attività sedentaria, una predisposizione genetica, squilibri ormonali e dismetabolismi, stress, psicofarmaci, astensione dal fumo, scarsa o insufficiente qualità del sonno, etc.

Penso che, in alternativa al suo curante, possa esserle utile una visita endocrinologica per un iniziale approccio diagnostico al problema.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio moltissimo per il consiglio, provero' anche questa via.
Vita sedentaria come detto prima la escluderei, psicofarmaci mai assunti per fortuna, mi ha messo la pulce nell'orecchio anche per la qualita' del sonno, ora che ci penso queto aumento e' iniziato dal momento della convivenza e mio marito russa che e' un piacere a volte non riesco proprio a chiudere occhio e il mattino ho crisi di nervosismo.
Appena avro' l'esito degli esami endocrinologici le faro' sapere
Distintamente saluto e ringrazio nuovamente

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Auguroni
[#4] dopo  
Utente 267XXX

Iscritto dal 2012
eccoci qui
Risultati sangue e urine sono perfetti, non ho nemmeno un singolo valore sballato, se non residui nelle torbide urine ma il medico mi ha detto che sono dovuti perche' bevo troppo poco, ma mi diventa impossibile assumere i 2 litri di acqua giornalieri poiche' ho una vescica poco sviluppata ed iperattiva.
Dall'eco la tiroide risulta nella norma e non spostata dalla sua sede.

Sono sempre piu' convinta che sia il russare di mio marito....

Il mese prossimo ho l'elettrocardiogramma e rx colonna vertebrale (scogliosi ed iperlordosi), a risultati in mano iniziero' palestra e mi rivolgro' ad una dietologa.

Se ha altri consigli sono ben accetti!
Cordialmente e distintamente saluto :)
[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Molto bene per le negatività riscontrate,
resta fermo il consiglio in replica #1 per una visita endoscrinologica.

Saluti