Utente 271XXX
Buongiorno
ho fatto un ecodoppler scrotale nel quale si evidenzia, fra le altre cose, "dotti deferenti a lume iperecogeno".
Proteste dirmi se tale fenomeno è anomalo, e possibile indice di fenomeni flogistici od ostruttivi dei dotti deferenti ?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Buongiorno.
Motivo del doppler?
[#2] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
oligoastenoteratozoospermia
[#3] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Può essere segnale di infiammazione cronica.
[#4] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
grazie dottore
io ho da tempo una sensazione di formicolio, saltuariemente, che riconduco proprio ai due dotti deferenti, come se all'interno di essi circolasse qualcosa. Dura qualche secondo (da 1 a 3), poi si ferma, e riprende dopo qualche minuto.
E' possibile legare questo sintomo ai lumi iperecogeni, e a cosa potrebbe essere dovuta questa mia sensazione: spermatozoi che non fluiscono a valle, batteri o altri microrganismi (la spermiocultura per germi comuni ha dato esito negativo, ma ho 400.000 lecociti /ml nello sperma), granulociti, etc.
La prego di darmi un'indicazione, non mi prenda per pazzo...
Io credo in questa mia auotodiagnosi, ma non riesco ad attribuirle un'eziologia che abbia un fondamento scientifico

Aggiungo anche che, a seguito di vaccinazione antinfluenzale (la prima e ultima da me effettuata, nel 2003) ho avuto fortissimi problemi articolari, sia subito dopo tale vaccinazione, sia negli anni successivi, episodicamente e di solito con insorgenza notturna, e che mi davano dolori continui e fortissimi ai polsi, alle spalle, etc. con forti limitazioni funzionali, che però si riassorbivano completamente nell'arco di 24-48 ore, per poi magari insorgere in altre articolazioni.
Le dico questo perchè mi sono chiesto se non sia rimasto in circolo, in forma latente un virus, che adesso magari si è annidato nei dotti deferenti.

grazie
[#5] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Gentile utente, mi permetto di rilevare "en passant" che 400000 leucociti per mmc rientrano nei parametri che definiamo nella norma. La oligoteratozoospermia può avere varie cause delle quali molte sono sconosciute o - perlomeno - non dimostrabili con i mezzi diagnostici a disposizione degli andrologi.
L'iperecogenia del lume dei dotti deferenti dimostrata alla indagine ecocolordoppler è un reperto inoltre di significato oscuro, specialmente laddove si consideri che il calibro esterno dei dotti deferenti è di 2 o 3 millimetri ed il lume di 0,5 mm! Si tratta di misure talmente minime che mettono a dura prova i poveri ultrasuoni emessi dalla sonda ecografica, per cui non dia troppo peso a questo dato..
La vaccinazione antinfluenzale infine non può averLe causato danni a tale livello. Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio dott.Conti
capisco i limiti di risoluzione spaziale della tecnologia ecografica, fatto sta che l'ecografista ha evidenziato tale iperecogenicità, oltre che una disomogeneità di entrambi gli epididimi.
Ma soprattutto, torno a ripeterle, ho da molto tempo una sensazione intermittente di formicolio che ritengo localizzata proprio nei due dotti deferenti, come dovuti allo scorrere di qualcosa all'interno, con frequenza di 1-5 volte l'ora, ognuna della durata di qualche secondo.
Il tutto va inquadrato con il mio spermiogramma, che prima dell'insorgere di tale sensazione era del tutto normale, mentre adesso ho OAT severa.
Un profano come me può solo supporre, con un po' di istinto e di buon senso, che ci sia una correlazione fra questi fenomeni, ma mi rivolgo ovviamente a voi specialisti per la formulazione di un'ipotesi scientifica che possa sostenere questa mia congettura.
Infine, vi chedo se siano disponibili altre tecniche di screening, ho sentito parlare di vesciculo-deferentografia e seminal tract washout, ma non so che valenza e che impatto hanno.
Vi ringrazio sentitamente
[#7] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Gentile utente, le indicazioni agli esami da Lei citati non esistono nel Suo caso. Può non piacere ma è così. I Suoi sintomi possono essere compatibili con una prostatite cronica, difficilmente altro. Una infiammazione dei deferenti sarebbe in primis accompagnata da oligo o a-zoospermia (cioè mancato passaggio e presenza di spermatozoi nello sperma). Le consiglio di farsi visitare da esperto uro-andrologo che possa consigliarLa su eventuali ulteriori indagini. Ancora cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dott. Conti
ho fatto un'ecografia della prostata sovrapubica e transrettale, dalla quale emerge un quadro del tutto normale, fatta eccezione per la "presenza di un'area flogistica parcellare di 13 x 4 mm in sede periuretrale prossimale, con cisti da ritenzione da 3.5 mm".
Come sintomi ho spesso un'improvvisa urgenza di urinare, ai limiti dell'incontinenza.
Credo che tutto ciò possa essere compatibile con l'ipotesi di prostatite cronica di cui lei parlava, e può tale prostatite cronica essere responsabile di una severa oligoastenoteratospermia ?
La ringrazio vivamente
Cordialissimi saluti
[#9] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
La risposta è SI, può. Ancora cordiali saluti.