Utente 241XXX
Salve, ho 19 anni ho il seguente problema. Mesi fa andai dal medico di cura per spiegargli il problema che ho di sviluppo. In pratica ho il pene e i testicoli che non sviluppano e sono abbastanza piccoli sia in lunghezza che in larghezza. Ad impatto mi disse che poteva trattarsi d'ipogonadismo. La peluria è presenta e abbastanza su tutto il corpo, anche se la barba cresce lentamente ma ho letto che tra le cause di questo problema è presenta il poco desiderio sessuale e questa cosa è presente infatti. Io la visita la feci a pagamento perché i tempi erano lunghi ma sinceramente non mi ha mai convinto quella visita per vari motivi infatti ho deciso di ritornare dal medico ed esporgli nuovamente il problema visto che è il medico è cambiato. Secondo voi potrebbe essere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
La diagnosi di ipogonadismo la si fa oltre che dalla visita clinica con l'ausilio di esami ormonali.
[#2] dopo  


dal 2013
Il medico mi aveva dato un impressione ad impatto, l'andrologo dove feci la visita mi controllò stendendomi su un lettino e mi disse che per lui era tutto apposto. Mi disse che era un problema legato all'ansia, ma in quel periodo avevo ansia per altri motivi anche per soffro di iperidrosi palmare e plantare e quando la cura perde efficacia nel sociale ho disagio. Un medico mi ha detto che invece l'ansia non crea problemi di sviluppo quindi non so quale sia il problema. Le dimensioni sono molto ridotte come detto, se ne accorto anche l'andrologo quindi non so. Devo ancora sviluppare in quelle parti? E' uno sviluppo ritardato? Sinceramente faccio fatica a capire. Sviluppo d'appertutto tranne che li. Per esempio la barba anche se molto ma molto lentamente cresce. Non sono molto alto, poco piu di 1.60 ma in famiglia siamo tutti su quella linea li quindi è ereditario. Mi dicono che ho braccia e mani abbastanza esili, ma penso sia di costituzione, credo. Quindi non so. Lei che pensa? Consiglia un altra visita?
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Lo sviluppo dei caratteri sessuali secondari e la visita del collega fanno in effetti poensare che sia tutto a posto. A 19 anni difficilmente si ha un ulteriore sviluppo dei genitali. Se le serve per tranquillità piscologica può eseguire un profilo ormonale: ne parli con il suo curante
[#4] dopo  


dal 2013
Mi scusi, in che senso un profilo ormonale?
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Ne deve parlare con il suo medico che deciderà la tipologia di esami da eseguire (es. Testosteronemia, Testosterne libero, FSH, LH, SHBG ecc.)
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

per meglio capire l'indicazione, datale dal collega Scalese, le consiglio di consultare anche il nostro glossario dove troverà alla voce "Ipogonadismo" la seguente definizione:

"Si definisce con il termine ipogonadismo la situazione clinica in cui i testicoli, cioè le gonadi maschili, o le ovaie, cioè le gonadi femminili, non producono una quantità adeguate e sufficiente di ormoni sessuali; i più noti sono: per gli uomini soprattutto gli androgeni, per le donne gli estrogeni. "

Cordiali saluti.


[#7] dopo  


dal 2013
Ok vi ringrazio, ora vedrò se fare un ulteriore controllo perché anche dalle vostre indicazioni dovrebbe essere tutto apposto mi pare di capire. Una cosa, che io ricordi i primi segni di eiaculazioni notturna li ho cominciati a vedere molto tardi, diciamo sul finire dei 16 anni inizio 17 anni o comunque non prima i 17 anni. Ora ne 19, può essere uno sviluppo ritardato?
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo, insieme ad altri segni ed indicazioni, che solo una valutazione clinica diretta può dare, si può arrivare a fare una diagnosi di pubertà ritardata.

Ancora cordiali saluti.