Utente 251XXX
Buongiorno,
in primavera ho scoperto i miei problemi di fertilità.
Primo spermiogramma con numero di spermatozoi 11 milioni / ml con motilità quasi del tutto assente, confermato da un secondo spermiogramma ripetuto due mesi dopo con valori quasi del tutto analoghi.
Valori ormonali nella media, anche se tutto sommato bassi.
Visite andrologiche, ecodopler, varicocele di primo grado.
Ho tentato un intervento di scleroembilizzazione ma il radiologo non l'ha portato a termine perchè non c'era reflusso.
Un mese fa circa ho iniziato una cura ormonale.

Prima di iniziarla ho eseguito un altro spermiogramma di controllo, ieri ho ritirato l'esito.
Solo che, invece di confermare i valori precedenti, l numero di spermatozoi è ora di 0,3 milioni/ml.
in 5 mesi è passato da 11-9 milioni a 0,3.

L'andrologo dice di non preoccuparmi, che staremo a vedere i risultati della cura ormonale, ma mi risulta difficile evitarlo!
Mi sembrano valori invece molto preoccupanti, soprattutto mi chiedo cosa possa essere interventuto per giustificare un crollo di questo tipo.

Cosa ne pensate?
E soprattutto.. se 9 milioni potevano essere recuperabili, questi 300 mila?

Grazie infinite.
Matteo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro utente in genere una valutazione ad un mese dall inizio della terapia non è attendibile in oltre lo spermiogramma e un esame molto variabile e pertanto prima di allarmerei lo ripeta a t mesi dall inizio della terapia
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

effettivamente i dati che ci propone sono abbastanza anomali visto il risultato prcedente, tuttavia prima di darle consigli sarebbe opportuno conoscere i valori ormonali reali, l'ecografia testicolare con i volumi degli stessi e i due esami seminali nella loro interezza.

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la risposta.
Solo una precisazione, il secondo spermiogramma è stato effettuato prima che iniziassi la terapia. Questa è la quarta settimana e non ho ancora ripetuto l'esame, che secondo quanto programmato dall'andrologo dovrei rifare non prima di 3/4 mesi.

Riporto tutte le analisi:

SPERMIOGRAMMA (WHO 2001) 8/5/2012
Concentrazione: 9 mil/ml
Volume: 3,9
Viscosità Regolare
Fludificazione: 60ph: 7,93
Round Cells: 0,3 mil/ml
Emazie:assenti
Motilità (% 1h - % 2h)
I grago: 0 - 0
II grado: 0 - 1
III grado: 2 - 3
IV grado: 98 - 96
Morfologia (%)
Normali: 28
Anomalie testa: 22
Anomalie collo: 10
Anomalie coda: 15
Immaturi: 25
Presenza di anomalie: Numero, motilità, morfologia, eosina.

ECO COLOR - DOPPLER TESTICOLARE
Non versamenti endoscrotali
Non alterazioni morfologiche e degli epidimi, minuta cisti di 3 mm a sinistra.
Modico varicocele di primo secondo grado peri funicolare prossimale sn bene evidente colordoppler sotto valsalva.

ORMONI 8/5/2012
P-LH: 2,8 U/L
P-FSH: 3,3 U7L
P-PROLATTINA: 11,2 ug/L
S-17 BETA ESTRADIOLO: 85 pmol/L
S-TESTOSTERONE: 11,56 nmol/L
S-TSH: 0,93 mlU/L

INTERVENTO DI SCLEROEMBOLIZZAZIONE convertito poi in FLEBOGRAFIA SELETTIVA VENA GONADICA
[...] Il cateterismo selettivo della vena renale sinistra e l'iniezione di contrasto opaco durante manovra di Valsalva non mettono in evidenza reflussi reno spermatici.
Si esegue egualmente cateterismo superselettivo della vena gonadica sinistra che evidenzia vena gonadica sottile, doppiata da altrea sottile collaterale, pervia nei primi sei-sette centimetri fino alla valvola prossimale che appare bencontinente.
Anche l'iniezione a tale livello, eseguita durante manovra di Valsalva, non evidenzia reflussi lungo l'asse gonadico ma mantenimento del flusso centripeto.
Soi eseguono ugualmente alcuni tentativi di superamento della valvola, che risultano però infruttuosi.
Nella situazione documentata la procedura di sclerosi non è praticabile e risulterebbe comunque non indicata.

SPERMIOGRAMMA (WHO 2001) 1/10/2012
Concentrazione: 0,3 mil/ml
Volume: 3
Viscosità Regolare
Fludificazione: 60
ph: 7,9
Round Cells: 0,5 mil/ml
Emazie:assenti
Motilità (% 1h - % 2h)
I grago: 0 - 0
II grado: 0 - 0
III grado: 0 - 0
IV grado: 100 - 100
Morfologia (%)
Normali: 20
Anomalie testa: 20
Anomalie collo: 20
Anomalie coda: 20
Immaturi: 20
Presenza di anomalie: Cristalli


I due spermiogrammi sono stati eseguiti presso il laboratorio di Andrologia e fisiopatologia della riproduzione dell'ospedale di Padova.
I giorni di astinenza e le modalità di prelievo sono state le medesime.

Grazie infinite per la disponibilità.
Matteo
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

Se il dato è questo è ragionevole pensare che solo la flebografia possa aver alterato il secondo esame e comunque prima di iniziare una cura ormonale, che desidereremmo conoscere, sarebbe stato opportuno ripetere un ulteriore esame seminale a distanza di almeno tre mesi per valutarne l'evoluzione e quindi ripetere un nuovo dosaggio ormonale per valutare l'integrità dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi.

Cordialità
[#5] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,
la cura ormonale è GONAL-F con dosaggio di 75 unità (Ui/1,5 Ml) a giorni alterni.

La mia storia clinica è la seguente:

maggio 2012: spermiogramma, ormoni, eco colordoppler
luglio 2012 : flebografia
1 ottobre 2012: spermiogramma
2 ottobre: inizio GONAL-F

Il secondo spermiogramma (quello con 0,3 Mil/Ml) l'ho effettuato PRIMA di iniziare la cura ormonale, che ho iniziato il 2 ottobre, quindi da 4 settimane.

In che modo la flebografia può aver alterato l'esame seminale?
Causando un prolasso della valvola citata nel referto.. quindi potrei ora trovarmi in una situazione di reflusso sanguineo, e conseguentemente di varicocele peggiore di quello di partenza?
Oppure possono essere insorti problemi di altro genere, tipo (da ignorante, la sparo) problemi causati dal liquido di contrasto?

E soprattutto, se fosse la flebografia responsabile del problema, questo potrebbe essere reversibile, oppure si è compromessa una situazione già precaria?

Grazie mille.
Matteo
[#6] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
premesso che non si capisce il motivo per aver eseguito una flebogarfia, il gonal -f è un farmaco che può essere somministrato in pazienti con un ipogonadismo- ipogonadotropo e questo non è il suo caso. Consiglierei un esame seminale da eseguirsi subito eventualmente seguito dai dosaggi ormonali.

Cordialità
[#7] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta.
Non ho eseguito una flebografia sono andato "sotto i ferri" per eseguire una scleroembolizzazione del varicocele emerso dalla visita andrologica e confermato dal'ecocolordoppler.
Poi il radilogo che ha eseguito l'intervento l'ha interrotto, convertendolo in flebografia, rilasciando il seguente referto:

INTERVENTO DI SCLEROEMBOLIZZAZIONE convertito poi in FLEBOGRAFIA SELETTIVA VENA GONADICA
[...] Il cateterismo selettivo della vena renale sinistra e l'iniezione di contrasto opaco durante manovra di Valsalva non mettono in evidenza reflussi reno spermatici.
Si esegue egualmente cateterismo superselettivo della vena gonadica sinistra che evidenzia vena gonadica sottile, doppiata da altrea sottile collaterale, pervia nei primi sei-sette centimetri fino alla valvola prossimale che appare bencontinente.
Anche l'iniezione a tale livello, eseguita durante manovra di Valsalva, non evidenzia reflussi lungo l'asse gonadico ma mantenimento del flusso centripeto.
Soi eseguono ugualmente alcuni tentativi di superamento della valvola, che risultano però infruttuosi.
Nella situazione documentata la procedura di sclerosi non è praticabile e risulterebbe comunque non indicata.

Ora effettuerò un nuovo esame del liquido seminale, qual'è comunque la sua opinione in merito al fatto che il numero di spermatozoi è passato da 9 Mil di maggio a 0,3 Ml di ottobre?
La flebografia?
[#8] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Ripeta l'esame e poi se lo desidera ci faccia sapere.
[#9] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
benissimo, grazie.
Matteo
[#10] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,
ho ripetuto l'esame del liquido seminale (WHAO 2010)

Volume 3,6 ml
Spermatozoi 1,0 Mil/ml
Spermatozoi totali 36 Milioni
Motilità
PR-progressiva 40
NP-non progressiva 8
IM-assente 53

Vitalità 90 (%)

Morfologia
forme tipiche 8 %
forme atipiche 92%

L'esame è stato ripetuto dopo 4 settimane di terapia GONAL-F.
Grazie mille.
Matteo
[#11] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
non so dove lo ha ripetuto ma basta fare due conti e le cifre non tornano, infatti se sono presenti 1 mil/ml ed il volume è 3,6 il totale è 3,60 milioni ed ancora la motilità totale sommando le singole arriva a 101 % e non al 100%.

[#12] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
chiedo scusa.. è un errore di trascrizione.
3,6 milioni totali, mi è sfuggita la virgola.
ed è 52% la motilità assente.
Ripeto per completezza:

Volume 3,6 ml
Spermatozoi 1,0 Mil/ml
Spermatozoi totali 3,6 Milioni
Motilità (%)
PR-progressiva 40
NP-non progressiva 8
IM-assente 52

Vitalità 90 (%)

Morfologia
forme tipiche 8 %
forme atipiche 92%

Mi scuso ancora, trascrivendo a volte si inseriscono errori banali.
L'ho effettuato presso l'ospedale di Padova, quindi per quanto riguarda l'affidabilità, direi che si può stare tranquilli.
Grazie.
Matteo
[#13] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
bene per le correzioni, anche se credo sia difficile valutare il 40% di motilità progressiva su un numero di 1 milione di spermatozoi, ma da questa postazione non sono in grado di darle ulteriori consigli.

Cordsialità