Utente 118XXX
Gentile Dottore,
la contatto per alcuni miei dubbi riguardo un soggiorno di tre mesi che farò per lavoro a Città del Messico all'inizio del prossimo anno.
Ho un lieve prolasso mitrale,e non ho mai affrontato un viaggio aereo intercontinentale(ho sempre viaggiato in aereo solo in Europa): volevo chiederle se affrontare un viaggio di molte ore può essere pericoloso per una persona con un lieve prolasso mitrale e nel caso,se posso fare qualcosa per evitare problemi.
Oltretutto,Città del Messico è situata a 2.420 metri sul livello del mare; quindi c'è meno ossigeno ed è una città molto inquinata; volevo chiederle se questo può essere pericoloso per la mia salute e per fare sport.
Spesso per lavoro,dovrò anche prendere diversi aerei per viaggi nel Messico; volevo chiederle se questo può essere pericoloso per il mio lieve prolasso mitrale e se è meglio evitare.
La ringrazio per l'attenzione,
Cordiali saluti
Adele

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il lieve prolasso mitralico va distinto dal vero e proprio porolasso mitralico che e' una malattia seria.
Il riscontro di lieve prolasso mitralico e' sempre piu' frequente negli ultimi anni grazie anche al miglioramento della qualita' degli ecografi.
Non vedo pertanto alcuna preoccupazione , se il suo e' stato definito "lieve prolasso".
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dottore per la sua risposta.
Volevo chiederle se sarà la mia permanenza in Città del Messico,il prendere spesso aerei interni e il fare sport poi a quella altitudine,potrebbe eventualmente contribuire a eventualmente peggiorare o modificare il mio lieve prolasso mitrale.

Le scrivo qui il responso dell'ultimo mio ecocardiogramma:
ritmo sinusale regolare. frequenza media 90 m'.
conduzione atrio-ventricolare e intraventricolare nella norma
tratto PR = 0.14 sec.
Non segni evidenti di sofferenza miocardica.

Visita:
toni puri con constante click telesistolico. pause libere
compenso emodinamico,negativo l'esame obbiettivo polmonare. Non segni di stasi del piccolo e del grande circolo.
Polsi periferici presenti.

pressione: max 120/ min 80
ecocardiogramma:
nella norma le dimensioni cavitarie
nella norma gli spessori parietali
valvola mitrale con lieve prolasso del lembo anteriore con insufficienza di grado lieve
nella norma le altre morfologie valvolari
normale la cinesi segmentale e globale
normale il pericardio
normali i grandi vasi esplorabili
normale il riempimento ventricolare sinistro al controllo doppler

conclusione: non segni evidenti di cardiopatia organica pregressa o in atto

consigli: controllo pressione arteriosa saltuariamente

La ringrazio per l'attenzione
Cordiali saluti,
Adele
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
puo anzi deve fare una vita normale
arrivedercu
cecchini