Utente 274XXX
Gentili dottori, sono un uomo di 39 anni non fumatore e non in sovrappeso che fa moderata attività fisica (corsa). Circa 2 anni fa mi fecero un ecg e risultò un blocco di branca sinistro. La cosa mi spaventò e per questo feci vari controlli rivolgendomi ad un ospedale della mia città. feci un holter che non evidenziò problemi, esame del sangue completo (colesterolo, trigliceridi ecc) con risultati perfetti e un ecocardiogramma che riporto qui sotto:

Diametro bulbo aortico 32mm
diametro atrio sn 36mm
diametro distolico ventricolo sn 49mm
spessore setto interventricolare 10mm
spessore parete posteriore 9mm
spessore relativo di parete 0 (v.n. <0,45)
volume diastolico ventricolo sn: 115ml
volume sistolico ventricolo sn: 40ml
frazione d'eiezione 65%
CONCLUSIONI DIAGNOSTICHE: normale per dimensione, spessori e cinesi il ventricolo sn. asincronia di contrazione del setto interventricolare che non determina aumento dei volumi telesistonici. funzione globale conservata (FE>60). normale per dimensioni e cinesi il ventricolo destro. lieve insufficienza mitralica secondaria a difetto di coaptazione dei lembi. lieve insufficienza tricuspidale da cui si ricava una PAPs nella norma (29mmHg ponendo 5mmHg in atrio destro). normali le dimensioni dell'atrio sinistro e del bulbo aortico. Non immagini riferibili a versamento pericardico.

Mi è stato detto di stare tranquillo e di tornare dopo un anno per ulteriore controllo cosa che ho fatto. Premetto che ho familiarità con ipertensione da parte di madre e che in quest'anno ho monitorato la mia pressione e avevo sempre valori minimi nella norma (sugli 80) ma valori di massima leggermente più alti (145/155).

segue il secondo ecocardio (6 mesi fa):
diametro bulbo aortico 32mm
diametro atrio sn 35mm
diametro diastolico ventricolo sn 53mm
spessore setto interventricolare 11,5mm
spessore parete posteriore 11mm
sessore relativo di parete 0 (v.n.<0,45)
volume diastolico ventricolo sn 134ml
volume sistolico ventricolo sn 47lm
frazione d'eiezione 65%
CONCLUSIONI DIAGNOSTICHE: non sto a riportale perché sono identiche a quelle precedenti, scrivo solo quello che è cambiato ovvero: Lieve insufficienza tricuspidale da cui si ricava una PAPs ai limiti superiori della norma (36mmHg ponendo 5mmHg in atrio destro).
il medico ha aggiunto: rispetto all'esame precedente si segnala lieve aumento delle dimensioni del V.S. e degli spessori parietali; consiglio controllo tra 6 mesi. mi è stato detto che la differenza potrebbe essere stata causata da ipertensione; mi sono stati prescritti anche i seguenti farmaci: 1) nebivololo 5mg, 2) enapren 20mg. Ora la mia pressione è perfetta (<70 minima, <135 massima) se serve posso spiegare perché ne prendo due.
Ad ogni modo ho appena rifatto il terzo ecocardio di controllo ed è praticamente identico al secondo che ho riportato. Mi è stato detto che essendo uguale al secondo va tutto bene, continuare con i farmaci ma di tornare tra 8 mesi per ulteriore ecocardio. Sono normali tutti questi controlli? mi spaventano e mi fanno pensare che qualcosa non va...
E'normale la PAPs di 36mmHg che mi hanno riscontrato nelle ultime due ecocardio?
mi piacerebbe sapere se con queste caratteristiche cardiache potrò condurre una vita normale.
grazie :-)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i valori ecocardiografici riportati, sono tipici di un soggetto lievemente iperteso che con il moto fisico e la terapia farmacologica potrà sicuramente tornare alla normalità.
Stia sereno, non le è preclusa alcuna attività. Saluti
[#2] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
grazie della rassicurazione e della pronta risposta! Sono sicuramente seguito con tutte le attenzioni dal cardiologo dell'opsedale, ma essendo un grosso ospedale non si riesce mai a parlare con un medico per più di 30 secondi!