Utente 187XXX
Avrei bisogno di una opinione in quanto i vs colleghi hanno delle difficoltà a dare una risposta in questo contesto , sono un malato cronico affetto da molte malattie di cui sono sotto controllo , da 2 mesi ho dolori addominali persistenti e feci quasi bianche molto grasse sbalzi delle glicemia pressione arteriosa nonostante i farmaci la minima oltre i 100 prendo farmaci anche per una ischemia cardiaca al controllo risulta enzimi pancreatici alti, colesterolo trigliceridi tutto con valori elevati, piastrine oltre i 490 ovviamente questo è avvenuto dopo un herpes zoster devastante nel mese di giugno , faccio in prima battuta il digerente senza riscontri positivi, poi la tac addominale fegato aumentato friprosi al torace, premetto che sono vegetariana "quasi vega "rigorosa mangio poco, pochi carboidrati sono magra peso 50 kg sono totalmente astemia fumo bevo caffè. Altresì la vulva è aumentata di grasso anche l'addome nonostante priva di massa grassa e un pochino elevato, premetto che mi nutro per questioni etico/morali di alimenti di origine vegetale non assumo nessun integratore, com'è possibile non assumendo nessun grasso animale abbia questa problematica? che ci sia una correlazione con la malattia principale la sclerosi sistemica? mi dicono di no, facendo già una dieta vega esistono soluzioni che possono risolvere il problema? cosa rischio? Grazie
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<<vegetariana...fumo bevo caffè>>, <<affetto da molte malattie>>,
<<enzimi pancreatici alti, colesterolo trigliceridi tutto con valori elevati>>

ci sono vari elementi che possono condizionare la sua attività intestinale oltre che la composizione ed il colore delle feci (farmaci, vegetali, l'azione irritante del fumo, l'influenza digestiva del caffè).

Non sarebbe male, ad es., effettuare un esame chimico-fisico delle sue feci e supportarla magari con estratti pancreatici,
ma questo dovrebbe essere il compito di un gastroenterologo a cui lei dovrebbe rivolgersi,
affinchè faccia un corretto punto della sua situazione digestiva.


Saluti
[#2] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2011
Grazie Dott. Quatraro per ovvie ragioni sono controllata anche dal Gastroenterologo, ma questa problematica si è presentata da giugno 2012 non prima, sul fatto delle feci chiare difatti non davo importanza in quanto x noi vega potrebbe essere un cosa "normale" o quasi, ma sono i dolori che contraddistinguono la problematica, come premesso il digerente non evidenzia nulla .. anzi specifica che e tutto regolare, mi scuso per non aver inserito i valori che mi permetto di evidenziare E. pancreatici 98-, trig. 237- col.300- ho in movimento anche i leucociti i g. bianchi sono regolari, urino moltissimo evacuo NON sempre solido ma sono molte grasse almeno 3/4 al dì, dimenticavo o ho sbalzi della glicemia spiego ho sempre sofferto di ipoglicemia ma adesso sbalza senza mangiare arriva a 160 se mangio si abbassa a 68, sto dimagrendo nonostante avessi preso peso per via del cortisone che prendo da 2 anni, da dire che da 2 giorni pressione sotto controllo ma tachicardia improvvisa non giustificata battiti a 120/116/106/ che mi disturbano, nel 2008 ho subito una ischemia cardiaca. Conosce casi di vega che hanno avuto queste problematiche? e possibile che possa succede? rischio ? i miei Medici non vogliono darmi una spiegazione mi dicono solo che i vega non hanno questo ma senza andare oltre, effettivamente tutti quelli che conosco sono vega e nessuno di loro ha questi problemi .. certo dirà Lei non sono affetti dalle sue patologie, giusto! ma mangiamo le stesse cose ....perchè io si! come consigliato andrò dal suo collega grazie
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Purtroppo lei ha varie comorbilità che contribuiscono a non aiutare il suo intestino.

Lei dice
<<sono i dolori che contraddistinguono la problematica, come premesso il digerente non evidenzia nulla>>,
una dieta vegetariana può comportare problemi di meteorismo con distensione addominale e dolori.

Le ricordo poi che i problemi della dieta vegetariana sono legati al ridotto assorbimento del ferro non-emico che si trova nei vegetali, oltre alla vitamina B12, vitamina D, proteine e calcio; infatti l'eccesso di acido fitico, ostacola l'assorbimento di calcio, ferro e zinco (di cui la dieta vegetariana è già carente).

Saluti
[#4] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2011
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Auguroni