Utente 274XXX
Salve,
da sempre ho una sensibilità del glande fuori del normale che mi provoca fastidio anche al solo contatto di indumenti, qualora non proteggessi la parte col prepuzio. Premetto che da piccolo ebbi una balanopostite che mi provocò aderenze, risolte solo in età puberale con lisi manuale delle stesse.
Il prepuzio è un pò abbondante, e questo causa difficoltà nell'igiene intima..inoltre tende ad essere leggermente ristretto ma non ho mai avuto problemi di fimosi, solo noto un restringimento del pene se scopro il glande, quando il pene non è in erezione; in erezione ovviamente la cute si dilata ed il pene turgido non si fa restringere.
Questo comunque non mi impedisce di avere rapporti sessuali, ma talvolta posso provare fastidio o dolore ad esempio dopo l'eiaculazione o se metto il preservativo..peraltro è talvolta causa di eiaculazione prima del voluto, anche se non è proprio o sempre precoce.
Da una settimana ho deciso di "forzare le cose" tenendo il glande scoperto, all'inizio è stato un dramma ma adesso sta progressivamente ma lentamente migliorando, e anche l'igiene è perfetta..noto solo la zona dove stanno le ghiandole sempre un po' umida, mentre il glande è sempre asciutto e senza cattivi odori.
La domanda che vorrei fare agli esperti è questa: può essere questo tentativo di "irobustire" (passatemi il termine) la mucosa del glande uno stratagemma vincente?
La mia paura è che abbia una balanopostite cronica magari di lieve entità che non possa comunque mai migliorare (infatti dopo eiaculazione il glande e la mucosa interna del prepuzio diventano iperemici).
Se ci fosse qualche possibilità di ripresa o miglioramento potrei considerare anche una circoincisione secondo le moderne tecniche di asportazione parziale del prepuzio, se altrimenti non fosse possibile una diciamo desensibilizzazione del glande ho paura che sia una controindicazione all'intervento.
Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.-mo utente

una balanopostite determina ben altri sintomi e comunque per uana diagnosi serve una visita specialistica, mentre per il glande che si presenta ipersensibile, proceda con la tecnica utilizzata che può solo migliorare la situazione e fra qualche mese se non bastasse a risolvere le sue problematiche valuterà insieme allo specialista se intervenire con una circoncisione parziale.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille..