Utente 258XXX
Buongiorno,

sono stato circonciso il 3 settembre scorso per una fimosi. Purtroppo la parte non ha ancora cicatrizzato perfettamente. L'andrologo mi ha chiesto di astenermi da rapporti e masturbazione per un altro lungo mese e di applicare connettivina tutti i giorni. Dall'istiologico avevo una "flogosi cronica del prepuzio", che -in breve- l'andrologo ha descritto come "preambolo del tumore", dicendomi di non lamentarmi per l'astinenza perchè poteva andarmi molto peggio. Ora vorrei chiedere:

- Vi è mai capitato di chiedere a un vostro paziente di astenersi da qualsiasi sfogo sessuale per più di tre mesi, a seguito di un intervento di circoncisione totale?
- Tre mesi di totale astinenza non hanno conseguenze di alcun tipo sull'organismo? Va considerato che io mi sveglio sempre con il pene in erezione, ma non ho mai avuto nella vita una polluzione notturna, quindi non penso capiterà ora.

Grazie in anticipo per la disponbilità
Spero di non aver fatto domande troppo specifiche.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

il problema principale sembra essere la cicatrizzazione e per questo il suo specialista oltre alle medicazioni le ha consigliato l'astinenza per ridurre il trauma da rapporto ed eventuali infezioni che si potessero creare e comunque sempre per garantire una migliore cicatrizzazione. Da questa postazione purtroppo non possiamo vederla e quindi più di così non possiamo fare.

Cordialità