Utente 210XXX
Dal 2003 al 2006 sono stato sottoposta a varie coronografie con la collocazione di 6 stent.
Al primo ricovero, mi è stata riscontrata anche, una leggera malformazione congenita del cuore per un foro interatriale che per ora non necessita di intervento essendo, secondo il mio cardiologo, di dimensioni non preoccupanti.
Dopo 8 anni la cura medica riguarda solo: Lansoprazolo, Cardioaspirina, Valsartan, Vytorin e Eskim. Premesso in questi anni sono diventato molto ansioso, ma effettuato controlli ogni 4-5 mesi. Dal 2010 mi succede spesso che all'improvviso ho delle crisi di respirazione infatti non riesco a respirare bene, e per questo motivo in agosto e settembre di quest'anno sono stato ricoverato per controllare lo stato degli stent e del foro interatriale da cui non si è riscontrato nessuna anomalia. Però io continuo ad avere questo affanno eccessivo ed ho notato che mi succede alcune volte nell'asciugarmi dopo aver fatto la doccia oppure per qualcosa che accade in famiglia in particolare ciò che succede ai miei nipoti.Con ultimo ecocardiogramma da cui: ventricolo sinistro di normali dimensioni cavitarie e spessori parientali, appena depressa la funzione di pompa (FE45%) lieve insufficienza aortica.
Ora la mia domanda perchè ho spesso queste crisi respiratorie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' difficile essere precisi...perchè la funzione del suo cuore (la frazione d'eiezione del 45%) non è brillante, ma di per sè non giustificherebbe le difficoltà respiratorie che descrive...
comunque è anche possibile che sotto sforzo le cose cambino e quindi il suo cuore potrebbe non esprimersi funzionalmente in maniera corretta durante l'attività fisica (diverso è se si verifica in condizioni di riposo o solo dopo la doccia, poichè in questo caso è improbabile che dipenda dal cuore).
Comunque lei si affidi pure al suo cardiologo di fiducia al quale deve far riferimento anche per ulteriori delucidazioni.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
In effetti una cosa avevo dimenticato di scrivere, che la mancanza di aria e quindi incomincio a respirare affannosamente mi succede anche senza effettuare nessuno sforzo addirittura da seduto.
E' probabile che possa dipendere da fattori diversi di quelli relativi al cuore.
Ringrazio della risposta
Cordiali saluti.