Registrati | Recupera password
0/0

Emangiomi vertebrali ? noduli vertebrali?

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007

    Emangiomi vertebrali ? noduli vertebrali?

    Salve, sono una donna di 38 anni, scrivo dalla Sicilia per richiedervi suggerimenti e chiarimenti.
    Di seguito riporto referti che motivano la presente.
    In ottobre 2007 in seguito a dei disturbi, dietro sugg del mio medico ho fatto una visita neurologica, di seguito la sua relazione:
    - Riferiti episodi di caduta senza proclami di tipo lipotimico-sincopale, lieve spasticità agli arti inferiori
    - Difficoltà nella marcia sui talloni, Romberg+ con tendenza alla retropulsione, prove di coordinazione ben eseguite, nervi cranici indenni, forza apparentemente ben conservata, ROT molto vivaci agli gg(?) inf (eccetto l'achilleo dx), Babinski bilaterale, lieve ipoestesia tattile e vibratoria all'arto inf dx, riferita saltuaria urgenza minzionale con incontinenza. Si consiglia di eseguire RMN encefalo e midollo in toto ed EEG.

    di seguito il referto della rmn senza mdc del 18 marzo 2008
    ENCEFALO le immagini sono state ottenute con tecnica fast-spin-echo e flair, secondo i piani assiale, sagittale e coronale, sistema ventricolare in asse, di normali dimens e morfologia, non sono apprezzabili alterazioni di segnale cerebrali, cerebellari e del tronco encefalico, conservati gli spazi liquorali della base e della convessità.
    COLONNA CERVICALE+TORACICA immagini otten con fast-spin-echo, secondo i piani assiale e sagittale, non alterazioni di segnale del midollo cervico-dorsale, nè del cono midollare, non alterazioni di segnale dei corpi vertebrali, canale spinale di ampiezza nella norma, a livello C4-C5 è presente una protrusione discale paramediana sn con deformazione dello spazio subaracnoideo anteriore.
    COLONNA LOMBO-SACRALE immagini ottenute tecnica fast-spin-echo e flair secondo i piani assiale e sagittale, a carico di L2-L3 si apprezzano aree nodulari di aumentato segnale in T1 in possibile rapporto alla presenza di emangiomi vertebrali, a livello L4-L5 è presente un'ernia discale protrusa mediana in appoggio sul profilo ventrale del sacco durale, a livello L5-S1 è presente modesta protrusione discale ed ipertrofia dei massicci articolari con lieve riduzione di ampiezza dei recessi inferiori dei forami di coniugazione.

    aggiungo che che all'età di 18/19 anni, ho subito intevento per ernia discale intraforaminale l5-s1.
    Vi ringrazio in anticipo per l'attenzione, resto in attesa di un vostro cortese riscontro e vi saluto cordialmente.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 1058 Medico specialista in: Neurochirurgia

    Risponde dal
    2006
    Gentile signora,
    dall'esame neurologico riportato e dal referto della RMN, sembrerebbe poter affermare che l'eernia discale in C4-C5 possa essere responsabile dei Suoi disturbi.
    Gli angiomi non hanno alcuna rilevanza clinica.
    Per poter comunque porre una eventuale indicazione chirurgica è necessario la valutazione delle immagini, una visita specialistica neurochirurgica ed eventuali ulteriori accertamenti quali per esempio i Potenziali Evocati Somato Sensoriali.
    Ci faccia sapere
    Cordialmente


    Giovanni Migliaccio,M.D.
    studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
    sede principale: Milano

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007
    Gentile dottor Migliaccio La ringrazio molto per la celerità della sua risposta,considerata la sua attenzioe e cortesi le chiederei qualora non le arrecasse troppo disturbo, di leggere altro che ho scritto tempo fa con il mio utente, li troverà altre info che mi riguardano, le chiedo cio solamente per avere una semplice opinione umana e medica, so bene che non posso certo chiederle un consulto on line, certo auspico a conoscere un medico che abbia l'intenzione ed umanità per tentare e aiutarmi a chiarire un po le idee, in una situazione un po ingarbugliata quale è la mia, ovvio non mi rifersco piu solamente al post di cui sopra.
    grazie ancora per la gentilezza.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 1058 Medico specialista in: Neurochirurgia

    Risponde dal
    2006
    Gentile signora,
    ho letto il suo post di un po' di tempo fa, ma mi spiace doverLe dire di non poterLa aiutare in quel senso, poichè non sono patologie di mia competenza.
    Io credo che debba rivolgersi all'Istituto di Genetica Medica dell'Università di Catania, dove sicuramente Le sapranno dare delle indicazioni.
    In ogni caso il problema dell'ernia cervicale non ha attinenza con le altre Sue problematiche e se vi è una sintomatologia causata dalla patologia discale, va trattata conseguentemente.
    E' chiaro che una indicazione terapeutica non la si può dare via e-mail, a maggior ragione se vi sono altre problematiche cliniche da valutare attentamente.
    Ci faccia sapere
    Cordialmente


    Giovanni Migliaccio,M.D.
    studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
    sede principale: Milano


Discussioni Simili

  1. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 05/04/2008, 19:10
  2. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10/04/2008, 22:37
  3. Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 10/03/2008, 17:46
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03/03/2008, 16:43
  5. Sbandamenti
    in Neurologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19/06/2008, 10:18
ultima modifica:  16/07/2014 - 0,09        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896