Utente 198XXX
Egr Dott,
vi scrivo perchè ieri è accaduto un episodio piuttosto strano a mia madre. E' una donna di quasi 58 anni, in sovrappeso,fumatrice e non ha mai avuto gravi patologie però soffre di ernia iatale e ogni mattina prende omeprazolo da 20 g. Ieri eravamo a tavolo ormai a fine pranzo e stavamo ridendo di gusto per un episodio che ci era accaduto. Ad un certo punto ha perso in sensi, penzolando un po' con la testa e poi è caduta dalla sedia e si è "disconessa" per alcuni secondi , non appena è caduta a terra si è ripresa dopo una quarantina di secondi. Il mio fidanzato , che è autista- soccorritore 118, è subito accorso per sollevarla , non era molto in forza ma si è alzata da sola e non ricordava nulla di quello che era accaduto, ricordava l'episodio che stavamo raccontando ma non del perchè era a terra.Non ha avuto nulla durante la giornata, si sentiva bene. E' una donna forte ma io un po' meno per cui ho chiesto a dei medici che lavorano con il mio fidanzato e mi hanno detto che deve fare un ecodoppler dei tronchi..( e non ricordo) e analisi del sangue..ma Le chiedo: Devo preoccuparmi? Si prospettano problemi al cuore? Non sarà facile farla smettere di fumare, farle fare attività fisica, farle bere acqua e dieta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sua madre ha avuto una sincope. Non deve andare ad indagare sulla vascolarizzazione del sistema carotideo con il doppler dei tronchi sovraortici perchè non è quella una causa di sincope. Deve invece escludere che ci sia una correlazione con problemi cardiaci (in particolare se ha avuto un arresto cardiaco temporaneo da alterazione della conduzione elettica o da eventuali tachiaritmie). Si affidi a un cardiologo di fiducia (ancor meglio se aritmologo) che saprà sicuramente indirizzarla su indagini strumentali più pertinenti.
Cordialità