Utente 274XXX
Salve vi scrivo in seguito a un parere del mio medico di base.

Tre anni fa in seguito a forte stress ho iniziato ad avvertire battiti in gola.
Non sapendo di cosa si trattasse ho fatto vari ECG tutti normali e poi visita cardiologica e due ECOCARDIOGRAMMI da cui si è evidenziato un prolasso della valvola mitrale con insignificante regurgito.
Da quest'estate ho avvertito piu' frequentemente questo fastidio puntorio in gola e battiti così ho eseguito un holter 24 ore da cui è risultato che ho 14 battiti mancanti e 9 extrasistole.
Mi capita quando sn particolarmente stressata di sentire queste lievi palpitazioni in gla piu' vote durante il giorno. Vi scrivo perchè oggi è successa una cosa che mi ha allarmata particolarmente. Stavo camminando normalmente su strada piana quando ad un certo punto ho sentito un forte copo in mezzo al petto,poi un gran casino e altri colpi forti in mezzo al petto e non mi era mai capitato. Mi sono spaventata e sentita stanca di colpo,anche se non avevo fiatone. Poi ho fatto le scale e sono ricominciato i colpi in mezzo al petto e il cuore batteva in maniera scomposta e incasinata.

La mia dottoressa dice che sono banali extrasistole benigne e capita che vadano avanti giorni...Siccome non mi era mai accaduto nulla di cio' mi sono spaventata,per la forza dei colpi in mezzo al petto.
Volevo chiedere se è conisgliabile anche un holter da sforzo o un ecodoppler per escludere altre patologie o se posso essere serena dato che ho fatto un ECOCARDIOGRAMMA.
Siccome mi hanno diagnosticato il reflusso e ho frequenti bruciori di stomaco/gastriti ecc mi chiedo se non potessero (le extrasistole) essere collegate ad un eventuale ernia iatale.
Nel caso è opportuno chiedere l'assunzione di betabloccanti?

Io capisco poco di tutto ciò,però questi colpi forte nel petto sono spaventosi e oggi che ra la prima volta mi sono davvero allarmata dta la mia giovane età

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Innanzitutto dovrebbe essere esplicitatose stiamoparlando di extrasistoli sopraventricolari o ventricolari e cosa significa battiti mancanti (Le conclusioni dell'Holter dovrebbero essere riportate correttamente). Quelloche descrive sembrerebbe un'aritmia più complessa rispetto alla semplice extrasistoli vissuta in passato. Non posso però esserle di ulteriore aiuto senza informazioni più precise (anche l'ECO che ha fatto è normale ho ha evidenziato alterazioni strutturali o funzionali del cuore ?)
Cordialità
[#2] dopo  


dal 2013
Grazie della risposta leriporto le diciture esatte dell'Holter eseguito a giugno:

ECG basale: nei limiti della norma
Frequenza cardiaca: (totale QRS: 97137) (durata ora:20:0)
Media: 81bpm
FC Max: 138bpm a (1) 11:42:47
RR Max 1470 ms a (1) 01:51:51
Giorno (8:00-23:00): 91bpm
FC min: 21bpm a (1) 17:44:37
RR Min: 435 ms a (11:42:47
Notte (23:-08:00) : 66bpm

Bradicardia:0
Pause:0
Battiti mancati 14 1/a (1) 01:51:51 RR=1470ms
2/a (1) 03:55:02 RR= 1400 ms
3/a (1) 00:32:36 RR=1355 ms
Episodi ventricolari:0

Episodi sopraventricolari:
isolati:9 0.0%
coppie: 3 0.0%
Salve:7
Totale: 41

Commenti:
Ritmo sinusale
9 Besv isolati
3 coppie e 7 brevi salve


la dicitura esatta dell'eco (del secondo)
dice:

Ecocardiogramma invariato rispetto a quello del 7/2010. Si conferma la normalità del ventricolo sx.
Presenza di valvola mitrale a lembi lievemente ridondanti e prolasso meso-telesistolico specie del LPM condizionante un minimo rigurgito mitralico.
Atri sx normale. Normale valvola aorta e cavità destra. Normale aspetto del setto interatriale,controllo fra 3 anni. Profilassi endocardite batterica.



Oggi non è piu' successo niente,ma rimango molto agitata e in attesa di un suo consiglio.
[#3] dopo  


dal 2013
le confesso che adesso ho molta paura dopo aver letto la sua risposta,mi consiglia ulteriori esami?
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ora posso esserle più chiaro...come sospettavo e le dicevo i sintomi attuali che riporta (e differenti rispetto al passato) sono dovuti ad extrasistoli più "complesse" perchè si tratta di episodi di extrasistoli una successiva all'altra che tecnicamente chiamiamo "run di tachicardia atriale non sostenuta". Il valore comunque da attribuire a questi fenomeni è da inquadrare nel contesto clinico-strumentale. Le extrasistoli delle quali stiamo parlando sono tutte esclusivamente di tipo sopraventricolare e per questo assolutamente benigne e probabilmente legate al lieve prolasso del LP della mitrale che le è stato riscontrato con l'ECO. Anche il prolasso è di poco valore perchè il rigurgito che determina è insignificante. In conclusione può stare tranquilla...i sintomi sono dovuti ad aritmie non pericolose per le quali al momento non vale la pena di fare terapia...
Saluti
[#5] dopo  


dal 2013
La ringrazio per la risposta...mi ero spaventata perchè l'attività fisica era lieve e i colpi sono arrivati improvvisamente e forti in mezzo al petto,il medico di base mi ha detto che può essere determinato anche dal freddo e ansia.
Stanotte non ho avuto problemi e stamane ho preso appuntamento per il 22 novembre da un cardiologo privato,benchè i miei mezzi economici siano limitati,per farmi spiegare bene queste cose.
Quando feci ECOCARDIOGRAMMA e Holter nessuno mi spiegò niente e ieri ho avuto paura di morire.
Se ci fosse una grave aritmia o qualcosa di patologico/congenito sarebbe già venuto fuori?
la ringrazio ulteriormente
[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se vuole può risparmiarsi l'onere di una visita privata...se però serve per tranquillizzarla ulteriormente faccia pure..
Per quanto mi riguarda credo di averle già risposto...non ci sono aritmie pericolose....
Saluti
[#7] dopo  


dal 2013
SOLO UN ULTIMA DOMANDA,nel caso ricapitasse un episodio come ieri come mi devo comportare?
[#8] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non deve far nulla....o forse qualcosa può fare...NON SPAVENTARSI perchè questo peggiorerebbe la soggettività del problema amplificandolo inutilmente...Sono aritmie banali, le sue...
Saluti
[#9] dopo  


dal 2013
Mi scusi ancora dottore,secondo lei l'episodio che ho avuto è riconducibile a Fibrillaziona etriale parossistica?
Mi è venuto questo tremendo dubbio.
[#10] dopo  


dal 2013
Salve,le riscrivo perchè da un paio di giorni sento sempre sfarfallio in gola,pause,battiti saltati...e se ci penso e mi agito leggera tachicardia.
Non so se ripetere o no l'holter,ho parlato con altre persone che hanno fibrillazione atriale,sindrome di brugada e mi dicono tutti che devo stare tranquilla.
C'è un odo per capire se sono dovute a stress e/o a problemi di digestione,stomaco e reflusso? (io in base al medico di base e l'otorino ho un sospetto MRGE)
Ho paura delle extra,quando le sento cerco di nn pensarci,ma mi agito e ne sento di piu'.
Sto prendendo 30 gt di biancospino due volte al dì nella speranza che mi aiuti un po'.
Non so se ripetere l'holter o altri esami.Il mio vecchio medico di base mi ha detto di provare con una dieta piu' leggera e prendere GAVISCON dopo i pasti per un po'
[#11] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
I problemi gastroenterici possono agire come facilitanti, ma non sono lacausa delle extrasistoli che possono manifestarsi tranquillamente anche se problemi gastrici non sono presenti. Questo non cambia nulla però su quanto le ho già detto più volte in passato. Sono benigne e lei non deve preoccuparsi, altrimenti, come ha già sperimentato, le facilita. E con questo spero di averle risposto definitivamente.
Saluti