Utente 274XXX
Buon pomeriggio,
la ringrazio in anticipo per le risposte che vorrà/potrà darmi,
le riassumo velocemente il mio problema, il 25/07 ho fratturato radio e stiloide ulnare (rx del ps), il 02/08 mi hanno impiantato osteosintesi al radio, il 04/09 ho tolto il gesso, appena tolto ho subito avvertito qualcosa di strano (dolori e
scarsa mobilità anche con 20 sedute di FKT, punture di Clasteon per presunta algodistrofia !! ecc...) dopo molta insistenza sono riuscito a farmi fare RMN e TAC, il responso della TAC è il seguente:
"L'esame radiologico del polso sinistro, completato con esame TC, mostra esiti di frattura pluriframmentaria metaepifisaria distale del radio e distacco dell'apofisi stiloide dell'ulna.
Vite di osteosintesi ben posizionata.
Presenza di almeno tre frammenti non consolidati a livello dell'epifisi distale del radio, di cui quello di maggiori dimensioni, ventrale, misura 19x7x8 mm.
Non ancora consolidata nemmeno la frattura della base della stiloide ulnare.
I margini di frattura appaiono sclerotici, ed è presente marcata osteoporosi maculare di tutti i segmenti ossei a valle della frattura.
Lieve scivolamento dorsale del semilunare.
I quadro radiologico TC depone in prima ipotesi per evoluzione in pseudoartrosi delle fratture sopradescritte, con associata atrofia ossea post-traumatica."

Egregio dottore che cosa posso fare?
Non posso pensare, come mi ha detto un suo, collega (chiedo scusa per il paragone!): " dovrai conviverci"!!!!

Io ho dolori allucinanti, mobilità e forza pressoché nulle.

Grazie e Cordiali saluti

Stefano Palmieri

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

in questa fase siamo certamente di fronte a un ritardo di consolidazione dei frammenti ossei: se dopo 6 mesi non si forma il callo osseo, si parlerà di pseudo-artrosi.

A mio parere, deve iniziare quanto prima la magneto-terapia domiciliare, per alcune ore al giorno (anche se qualcuno le dirà che la magneto non si fa con i mezzi di sintesi metallici), per cercare di far consolidare quanto prima i frammenti.

Ottenuto questo, potrà fare la kinesi-terapia anche forzando, cosa che adesso certamente non può fare.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Grazie infinite per la celere risposta,
anche se sono non a contatto del radio possono consolidarsi?
Per lo scivolamento del semilunare che mi impedisce laflessoestensione ecc sempre la magneto devo fare?
Grazie di nuovo e complimenti per il servizio che fate.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Il problema del semilunare è diverso, ma andrà valutato in seguito.

Ora, la priorità è la consolidazione della frattura, che le impedisce di fare una adeguata kinesiterapia.