Utente 274XXX
Buonasera, Le scrivo perchè vorrei un consulto in merito all'esito dello spermiogramma che ho ritirato venerdì e che mi sta preoccupando.
Premetto che ho 40 anni e da un mese io e la mia compagna stiamo provando ad avere un bambino (io ho già un figlio di 10 anni).
Avendo in passato avuto un'infezione radicata nella prostata e che ho trascurato perchè non riuscivo a trovare un buon medico che si prendesse la briga di seguire il mio caso, temo di soffrire di brutte conseguenze di questa infezione, in quanto l'esito dello spermiogramma mi pare alquanto preoccupante.

Di seguito Le indico ciò che leggo sul referto:

Quantità: 2,5 ml

Viscosità: normale

Fluidificazione: completa

Vitalità dopo 60 minuti: 5%

Dopo 30 minuti: 10%

Ph: 8,7

Conta nemaspermi: 5,5 milioni/ml

Progressivi rapidi: 10%

Progressivi lenti: 20%

Non progressivi: 30%

Immobili: 40%

Nemaspermi mobili: 13%

Forma normale: 10%

Anomalie: testa 35%
Coda: 60%
Collo:10%

Rilevati alcuni leucociti al microscopio

Spermiocultura: nulla da segnalare

Vorrei per favore un parere al più presto per decidere il da farsi.

Grazie, Marco.




Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,lo spermiogramma si mostra francamente deficitario sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo.L'età avanzata come futuro padre è un fattore negativo,il figlio già avuto ed il poco tempo trascorso nella ricerca del secondo,incoraggano.Non resta che a fidarsi alla perizia di un esperto andrologo con competenze certificate nel campo della fisiopatologia della riproduzione.Che età ha la moglie?E' seguita dsl ginecologo?Cordialità.