Utente 207XXX
Gentilissimi dottori vorrei chiedervi un consiglio.

Mia nonna che ha 83 anni, da diverso tempo ha due piaghe, una più o meno sullo stinco ed è quella che gli provoca meno fastidio, l'altra dietro il piede dell'altra gamba ed è quella che gli provoca più fastidio ( gli provoca molto dolore). Non sono molto grandi ma piccolissime però non riescono a guarire, soprattutto quella dietro al piede. Il suo dottore che le ha viste ha detto che si tratta di ulcere venose ed ha consigliato una medicazione con MERCURIOCROMO e SOFARGEN pomata, in più ha raccomandato di non far fare la crosta. Nonostante l'uso di questi medicinali , quella dietro al piede non sembra voler guarire.
Allora mi è stato consigliato di cambiare medicazione e da due giorni sto usando solo IALUSET GARZE.

Ora volevo sapere se quest' ultimo metodo può servire a qualcosa e con che cosa si può disinfettare in modo da non far fare più la crosta?
Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
per quanto riguarda le ulcere, non ci sono medicinali o presìdo migliori o peggiori, perchè possono tutti essere utilizzati in maniera utile a seconda del quadro clinico.
Una cosa importante, nelle ulcerazuioni, è il courattage, manovra a volte dolorosa che consiste nel ripulire il fondo ed i bordi dell'ulcera dalla fibrina e dal materiale che la ricopre. Inoltre si cruenta la lesione perchè questo può essere da stimolo alla replicazione tessutale con granulazione e , quindi, stimolo al miglioramento della lesione ed alla sua guarigione. Negli ultimi anni molti specialisti diversi si sono buttati nel campo delle ulcere, con acapacità diverse, ma direi che lo specialista di eccellenza rimane quello che mette al centro della sua professione la cute: il dermatologo

saluti