Utente 275XXX
Buongiorno,
Sono una ragazza di 25 anni. Da sei mesi circa ho notato nella parte dx dell'addome, appena sotto le costole, un rigonfiamento che in alcuni giorni si gonfia maggiormante provocandomi dolori di stomaco (soprattutto al mattino), mal di schiena e nausea.

Ho eseguito una visita chirurgica dalla quale non è emerso nulla di anomalo, dopodichè ho effettuato un'ecografia all'addome completo, consigliata dal mio medico curante, in quanto durante la palpazione l'aveva sentita. Il risultato non evidenziava nulla di particolare nemmeno lesioni che farebbero pensare ad un'ernia.

Qualche giorno fa ho consultato un nuovo chirurgo, il quale ha constatato con difficoltà la presenza di una tumefazione ovoidale di circa 2,5 cm, a margini netti e mobile sul piano sagittale,in sede parietale addominale fianco dx (posizione pararettale).
Ho chiesto cosa potrebbe essere e mi ha risposto che potrebbe trattarsi di un LIPOMA o di un' ERNIA VENTRO-LATERALE (quest'ultima la escluderebbe in quanto mi ha detto sia rarissima).
Il medico chirurgo, subito combattuto tra il consigliarmi una TAC o una RMN, in quanto sono giovane e non ho ancora avuto figli, mi ha infine consigliato comunque una TAC senza mdc.

Ecco ora la mia domanda:
E' veramente necessario sottoporsi ad una TAC o il possibile lipoma, sarebbe visualizzabile anche con la risonanza evitando così tante radiazioni?
Oppure, ancor meglio, sarebbe da fare prima un'altra ecografia?

Un enorme grazie
Cordialmente
Anna








Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se, realmente, il sospetto è di un lipoma o di una ernia della parete, l'ecografia della parete nella zona interessata, è più che sufficiente.
[#2] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio Dr. D'oriano per la sua risposta.
Dalla precedente ecografia non è stato visto nulla di particolare.
Ne farò una seconda e nel caso non si visualizzasse nulla come nella prima, eventualmente valuterò il da farsi.
Spero solo sia un semplice lipoma. Mi sembra solo un po strano che continui a gonfiarsi per poi sparire alcuni giorni e poi ripresentarsi.
La ringrazio nuovamente
Cordiali saluti
Anna

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
L'ecografia eseguita era una ecografia addominale per gli organi addominali, in questa che eseguirà bisognerà precisare che è per la sola parete addominale della zona imputata.
[#4] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dott. D'oriano, mi scusi se la disturbo di nuovo ma in questi giorni i dolori allo stomaco sono aumentati e si sono accentuati nella parte dx dell'addome con lievi fitte anche alla parte sx. Inoltre alla palpazione sento che la "massa" si è gonfiata ulteriormente e si allungata,non so come spiegarmi, come se si trattasse di qualcosa che si infiamma e non di una cosa tonda che rimane li. E' una mia impressione.
Mettendo qualcosa di caldo sull'addome il mal di stomaco si è leggermente placato.
Ho dimenticato inoltre di dirle che 6 mesi fa, poco prima che iniziassero i disturbi ho eseguito una colonscopia e mi è stato asportato un piccolissimo polipo sessile. Qualche mese dopo ho avuto febbre alta, faringotonsillite e disuria.
Un mese fa sono stata operata da una fistola perianale, trascurata inconsapevolmente da 10 anni, in quanto i medici mi hanno sempre detto che non si trattava di nulla di grave. Ora che sta guarendo, si sta formando li vicino un secondo ascesso. Non so più che pensare.
Cordialmente
Anna
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Mi rendo conto che lei attraversa un momento particolare, ma la risposta che cerca richiede almeno un esame ecografico della parete. A distanza possiamo fare solo delle ipotesi. Anche chi ha avuto il piacere di visitarla non è riuscito a chiarire la genesi di questa massa sottocutanea( Lipoma, Ernia)
Questa patologia non è sicuramente correlata ai suoi precedenti problemi ed all'ascesso perianale.
Una fistola perianale è una patologia da trattare e no da trascurare, è una lesione che non guarisce spontaneamente,anche se trattata può recidivare e riattivandosi in qualunque momento può dare origine a nuove raccolte ascessuali . Lo specialista di riferimento è il Colonprctologo.