Utente 485XXX
Salve,
sono una donna di 33 anni e da un mese sono in cura da un dermatologo per una diradazione dei capelli sulla zona centrale alta della testa. Ho iniziato a notarla da oltre un anno ma causa impegni ed altro non mi ero decisa ad andare. La visita ha diagnosticato che potrebbe essere alopecia androgenetica (devo fare gli analisi specifici e portarli al dermatologo fra due mesi), gli analisi del sangue annuali andavano bene ed anche quelli della tiroide. Mi ha eliminato la piastra che usavo tutti i giorni da circa 15 anni soprattutto per la frangia. Mi ha prescritto aloxidil per tre mesi, Inneov una compressa al di per due mesi e lo shampoo deltacrin. Dopo un mese per ora non noto miglioramenti ed al lavaggio perdo ancora molti capelli. Non faccio uso di pillola. Ho fatto una dieta circa due anni fa da un erborista, ho perso 10 chili dove assumevo, alle volte anche ora, tisane di erbe e compresse per non assimilare i grassi.
In giro ho letto che aloxidil può fare l'effetto contrario, è possibile perdere maggior capelli???
Spero di essere stata chiara.
Grazie per le future risposte.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
quello che ha letto riguarda la cosiddetta "caduta indotta" da minoxidil , tipica del PRIMO mese (brutto termine ma non ce ne è un altro alternativo) che in effetti è da leggere come positivo , a testimonianza della azione del farmaco sui follicoli. Sta perdendo solo dei telogeni che avrebbe perso comunque più lentamente nel corso di alcune settimane; se funziona davvero lo vedremo dopo il 4° mese perlomeno.
Cordialità