Utente 110XXX
Gentili Professori, ho 28 anni e sono alla mia prima gravidanza, 31 sett.
Ieri mi sono recata presso la struttura dove ho scelto di partorire, per prenotare la visita anestesiologica, mi hanno chiesto di effettuare degli esami (PT-PTT-AT III- FIBRINOGENO) e un elettrocardiogramma.
A marzo mi sono sottoposta ad un intervento di chirurgia plastica ricostruttiva (mastopessi) in anestesia totale e l' ecg fatto in quella occasione evidenzia: Anomalie nelle fasi di ripolarizzazione ventricolare, volevo sapere se poteva essere discrimante, per l' eventuale epidurale..
In attesa saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, quanto ci segnala non costituisce alcuna limitazione alla esecuzione di una epidurale, come non lo ha costituito per l'intervento di mastopessi subìto.
In ogni modo Lei sarà rivalutata globalmente ed alla luce dei nuovi esami.
Un consiglio: quando farà il nuovo ECG, porti in visione per un raffronto il vecchio.
Cordiali saluti.