Utente 275XXX
Buongiorno, in una crisi di iperpotassiemia, dove per errore si sono presi 3600 mg di potassio al posto di 1200 mg, oltre ai sintomi tipo paralisi, anuria (insufficienza renale pregressa), chiedo, se facendo un esame del sangue il giorno dopo, devono risultare alti livelli di potassio o potrebbero anche risultare normali?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
La rapidità con cui i livelli ematici di potassio si normalizzano dipende da diversi fattori: prima di tutto la funzione renale e anche l'assunzione di farmaci (es. diuretici, o altri anti-ipertensivi). Comunque non necessariamente -in caso di rapide variazioni- il livelli ematici di potassio sono indicativi dell'effetto a livello cellulare. Cioè: i segni di iper- o ipopotassiemia all' ECG possono scomparire dopo molte ore (anche giorni) rispetto alla normalizzazione della potassiemia.