Utente 275XXX
Buongiorno
Avrei una domanda da porgli. Sono un appassionato sportivo " amatoriale" [pratico Nuoto ] autodidatta sia nell'allenamento che nella alimentazione: c'è una cosa che mi incuriosisce in modo particolare: dopo quante ore o giorni il nostro corpo avverte il reale bisogno di mangiare, cioè quando è che è effettivamente fame quella che si avverte ? i primi sintomi di mancanza di forze, spossatezza, debolezza è realmente Fame è reale bisogno di mangiare? Riuscendo a vincere i primi sintomi restando a digiuno che succede al nostro corpo?
La ringrazio per l'attenzione prestatami
e la saluto cordialmente .
Giovanni Fugiaschi

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
L'argomento merita ampie dissertazioni
per poter essere riassunto in un consulto on-line,
che nasce non per trattare argomenti di carattere generale
http://www.medicitalia.it/02it/guida-consulti.asp
ma per
"... valorizzare e mai di sostituire la visita medica, di offrire (quando possibile) orientamento alle problematiche, senza azzardare diagnosi o terapie per via telematica".

Considerando che trattasi del suo primo consulto,
le espliciterei comunque alcune brevi osservazioni
a beneficio suo (benchè potrebbe già esserne consapevole) e dei lettori:

- La fame non va confusa con l'appetito, in cui entrano in gioco fattori psichici.
- Lo stimolo della fame insorge a causa del fatto che il nostro organismo registra una ipoglicemia (bassi livelli di glucosio nel sangue), tale stimolo può anche non essere avvertito in maniera classica, esempio ne siano i "capogiri" e l' "astenia" legati al calo glicemico da fame.
- Non si dovrebbe aspettare lo stimolo della fame per mangiare, questo perchè occorrono corretti livelli plasmatici di glucosio, unica e preziosa fonte di energia che il cervello può utilizzare.
- Eviti il fai-da-te (<<autodidatta sia nell'allenamento che nella alimentazione>>).

Mi fermerei qui e la inviterei,
per i prossimi consulti,
a leggere le linee guida del sito

http://www.medicitalia.it/02it/guida-consulti.asp

"...non inserire richieste di consulto generiche tese solamente a soddisfare curiosità mediche o a ricevere informazioni su argomenti generalisti..."

Distinti Saluti