Utente 275XXX
Salve,
vi contatto perché, un mese fa, sono stato ricoverato in ospedale per un episodio di ipertensione arteriosa(200-130) sintomatica. Sono stato ricoverato per 10 giorni in cui ho effettuato tutti i tipi di test possibili (ecografia addome, ecodoppler renale, ecocardio completo) che non hanno riscontrato anomalie. Da segnalare che due notti del ricovero ho avuto attacchi di panico. Non avendo riscontrato nulla nei test, sono stato dimesso con ipertensione arteriosa essenziale e come cura mi è stato dato il cardura (2mg al mattino e 2 alla sera). E ora la pressione sembra nella norma, anche se mi è rimasta molta paura.
Mi è capitato però di avere ancora attacchi di panico notturni e soprattutto dopo degli sforzi ancora dei sensi di vertigine con pressione arteriosa che controllata subito saliva a 160 100.
Di solito però la pressione si aggira sui 125/130 75/80.
Dai test in ospedale è risultato un livello leggermente sotto la norma di colesterolo ,bassi livelli di trigliceridi,glicemia nella norma e non ho in famiglia anche da parte dei nonni malattie cardiache riscontrate.
L'elettrocardiogramma fatto in pronto soccorso con pressione 200 130 e tachicardia a 120 battiti/minuto non ha riscontrato anomalie. Inoltre quando ho fatto l'ecocardio ero molto nervoso e quindi presentavo tachicardia (e probabilmente anche pressione elevata), ma anche in quel caso nessuna anomalia.
Sono un tipo molto ansioso,in ospedale han detto anche un po incondriaco.
Ora volevo chiedervi, secondo voi ho fatto tutti i test necessari per escludere una cardiopatia? Ho chiesto ai medici di effettuare un test ECG e ecocardio sotto sforzo, ma mi han detto che non era necessaria, visto che in entrambi i test, vista la tachicardia e gli alti livelli pressori,il cuore si trovava comunque sotto sforzo e si sarebbe potuta evidenziare comunque una cardiopatia anche da sforzo.
Io però ho paura ancora, anche se sono un tipo che si muove molto, faccio lunghe camminate e gioco anche a calcio ogni tanto. Inoltre non fumo, non bevo e non faccio uso di droghe.
Spero che mi rispondiate presto.
Grazie per la vostra disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
già l'esame ecocardiografico, che ha già effettuato, è un buon esame strumentale per evidenziare numerose cardiopatie. Stia perciò sereno.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dottore, non mi aspettavo una risposta così rapida. Grazie mille, il suo parere mi ha enormemente tranquillizzato. E soprattutto grazie mille per la sua disponibilità