Utente 148XXX
buongiorno!ho effettuato da poco la prima seduta di epilazione laser Yag,da medico chirurgo.premetto che non ho un pelo scurissimo,è scuro in alcune parti ma non tutti sono neri! il medico mi ha detto che nel peggio,potrebbe funzionare solo nel solo 40% della zona trattata e che il resto lo indebolisce.a me andrebbe già bene,ma essendo un'affermazione incerta,sono un pò perplessa e scoraggiata! perchè oltre tutto,spendo un pò di soldini! poi ho problema di amenorrea(non sono problemi ormonali e neanche stress..è successo dopo che ho sospeso l'utilizzo della pillola,,)cosa che spero non influenzi,ma il medico ginecologo ha detto che non influenza nelle sedute.spero proprio.
le mie domande principali sono 1-dopo la prima seduta,aspettando il mese prossimo,non posso neanche rasarmi? 2-perchè il laser yag è a getto freddo e non come altri,caldo?come agisce davvero questo tipo?
3-il medico sa già,dopo il primo trattamento,quanto potrebbe volerci e se può davvero funzionare?
devo fare ogni domanda possibile,perchè di sti tempi spendere tempo e soldi senza certezze è un peso..e purtroppo è difficile anche fidarsi!

grazie mille per la vostra disponibilità e professionalità,davvero.
a presto

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
per rispondere in modo preciso alle sue domande occorrerebbe sapere che marca e modello di laser utilizza e con quali parametri (spot - fluenza).
Genericamente i laser Nd:Yag 1064 funzionano bene su peli neri e robusti. Ogni seduta determina l'epilazione dei peli in fase anagen, quindi circa un 20% dei peli (ma a livello pratico una seduta ha una performance inferiore al 20%). Pertanto deve mettere in conto almeno 6/8 sedute per una buona epilazione (ammesso ovviamente che l'apparecchio sia di valore e l'operatore abbia esperienza). Tra una seduta e l'altra si può rasare con la lametta o con rasoi che mantengano il bulbo pilifero in sede: se infatti utilizza le cerette o altri sistemi che lo eliminano fisicamente, il laser non sarà più in grado di "leggere" il nero dei bulbi piliferi e pertanto non sarà efficacie.
Il laser Yag agisce principalmente sulla fase microvascolare del pelo, il freddo che lei avvertiva era secondario all'utilizzo di sistemi di raffreddamento dei quali i laser Yag sono dotati (il raffreddamento è determinante per non creare danni alla cute).
Le raccomando di rivolgere ogni domanda per ulteriori dubbi al professionista che sta effettuando il lavoro.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
grazie per la risposta.il mio pelo non è nero,è nero solo in alcune parti.è peluria mi dicono..io mi informo..per questo sono perplessa,ma vorrei proprio cercare di eliminarla.dopo 6/8 sedute come lei dice,quanto potrà eliminare in modo permanente? cresceranno almeno più chiari e lentamente? poi mi sono dimenticata di dirle se lo yag è più potente del laser a diodi ed alessandrite..
ora questo medico importante,mi ha detto all'inizio che ero perfetta per il trattamento,poi mi ha detto delle percentuali e dal minimo 60% siamo arrivati all'affermazione 40%..vero si che mi ha informato di diverse cose.
chiederò sicuramente tutte le altre cose,perchè è un diritto assoluto del paziente avere ogni informazione ed essere trattati al meglio.
la ringrazio ancora molto dottore per la risposta rapida e completa
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Non é un segreto perché fa parte della letteratura medica mondiale sull'argomento che i laser piú efficaci in assoluto siano l'alessandrite ed il diodo, purché naturalmente di buona marca. Lo Yag é piú indicato nei fototipi scuri e comunque é efficacie con i peli molto scuri. Il suo caso non lo posso assolutamente giudicare poiché non ho avuto visione diretta del quadro, tuttavia potrá chiedere ulteriori chiarimento al professionista che la sta seguendo.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
il laser è sinchro ft di deka.comunque pensavo fosse il migliore lo yag.ora non so se continuare o provare con un altro laser di quelli elencati.le premetto che in un centro medico,tempo fa,in periodo in cui ero abbronzata,mi dissero che il diodo non poteva funzionare molto,al massimo di provare a vederne la reazione dopo che l'abbronzatura era scomparsa..non so.. voglio attenuare la peluria ma non vorrei rimanere delusa ovviamente..che lei sappia il laser può n alcuni casi anche peggiorare la situazione?..non credo,ma su internet ce nè di ogni e non si capisce più nulla..
grazie,a presto
[#5] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile signorina
L'apparecchio che lei cita non é un'alessandrite, é un 1064 Nd:Yag che sui peli funziona un po' di meno. Come le dicevo i laser piú performanti sono l'alessandrite 755 nm ed il diodo che ha citato.
Sono a disposizione per ogni ulteriore chiarimento, cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
si infatti parlo dello yag.quindi secondo lei dovrei interrompere dopo questa prima seduta e provare con un altro laser? come le ho scritto,il laser potrebbe peggiorare la situazione?
grazie mille
[#7] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Non le ho certo detto di smettere, il laser Nd:Yag sui peli neri funziona solo che, rispetto all'alessandrite o al diodo, richiede un numero maggiore di sedute. Poi - come sempre dico - il laser non è l'unico elemento a determinare la riuscita di un trattamento, giocano anche altre variabili tra le quali, molto importante, l'esperienza dell'operatore.
Cordiali saluti