Utente 144XXX
buongiorno

il mio problema è il seguente:
4 mesi fa circa mi accorsi di una piccola bolla sulla pianta del piede sx. pensando ad un callo non ci diedi molto peso. poi questa bolla diventò una specie di crosta marrone e se ben ricordo la tirai via io stessa.
episodi di bollicine e piccole desquamazioni sono continuate nei mesi successivi, ma non ci ho dato peso fino a 3 settimane fa, quando le ho fatte vedere ad un dermatologo, convinta fossero verruche: sotto la pianta del piede si formavano questa sorta di calli, o bolle piatte, piene di una specie di acqua densa. poi si rompevano, diventavano marroni e si squamavano. il dermatologo ha diagnosticato disidrosi e mi ha prescritto creme con concentrazioni via via crescenti di cortisone, ma nessun risultato. anzi, la dermatite si è estesa ai palmi delle mani, sulle dita, e qualche bolla qua e là è comparsa anche sulle gambe e sulle braccia. inoltre una delle due braccia si è riempita di macchioline rosse tipo orticaria (ma non pruriginose).
sotto la pianta del piede inoltre si è formata una bolla larga circa 6x4 cm e spessa così tanto da impedirmi di appoggiare il piede, e anche piuttosto dolorosa, specie al tatto. la pelle risulta in questa zona spessa e calda. inoltre oggi l'ho guardata e ho visto che "pulsa" (a intervalli regolari con il battito cardiaco cambia colore da giallo a rosso)

mi ha visto anche un medico di base (non il mio, semplicemente un amico), che ha escluso una disidrosi (perchè il cortisone avrebbe dovuto alleviare i sintomi), e propende piuttosto per un virus o un fungo, oppure una reazione da intolleranza alimentare o allergia al nichel.
lei che pensa? le due diagnosi sono piuttosto diverse, specie perchè l'uno implica contagio, l'altro no. aggiungo inoltre che, nonostante non abbia adottato particolari misure preventive (mi hanno detto che la disidrosi non è contagiosa), nessuno dei miei 2 coinquilini si è "ammalato".

aggiungo infine che io d'estate tendo a camminare scalza per casa e nel giardino: potrebbe essere questa la causa del problema?

andare dal mio medico di base e farmi fare una prescrizione per una visita dermatologica in ospedale sarebbe problematico perchè sono studente fuori sede. Pensa possa recarmi direttamente al pronto soccorso, o per una dermatite è ridicolo?

grazie
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
salve,
le intolleranze alimentari, (che peraltro non esistono) sono la classica cosa che molti tiran fuori quando non capiscono cosa hanno davanti, per cui, immagini che valore può avere una ipotesi del genere.
Per il resto, purtroppo perchè ha già fatto, le devo consigliare una visita dermatologica perchè ha assoluta necessità di una diagnosi, così potrà avere la giusta terapia. Non si lasci tentare dalle soluzioni miracolistiche o semi esoteriche di tanti pseudo esperti, perchè, nel caso l'esopero è solo uno: il dermatologo


saluti
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
ancora 20 giorni fa la diagnosi del dermatologo fu disidrosi: l'ho trattata come tale con creme cortisoniche, ma non ci sono stati risultati. anzi, si è estesa ad altre zone del corpo. per questo non so cosa fare.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Ha perfettamente ragione ed ha tutta la mia comprensione, ma purtroppo, da qui , non siamo in condizioni di darle una mano più fattiva...