Utente 275XXX
Salve a tutti i dottori.
Io sono un ragazzo di 32 anni e gia da un anno e mezzo quando mi masturbavo, alcune volte (2 volte su 10) avvertivo dei forti bruciore alla parte superiore della cappella precisamente nella zona del buchino dove esce lo sperma subito dopo eiaculazione con un arrossamento di quella parte superiore del buchino e un ingrossamento e indurimento anomalo della vena grande che corre lungo il pene (o sotto il pene). E a questo problema io davo la colpa al bagnoschiuma e non gli davo peso perchè le mie erezione era buone per durezza e duratura, anche se quando non avevo fastidi di bruciore avevo fastidi come per esempio sentivo la mutanda che mi strigeva troppo oppure mi era impossibile addormentarmi subito dopo la masturbaziona perchè avevo fastidi nella zona dell'intestiono al fianco dx e io pensavo era un po di colite. Ma cmq riuscivo a masturbarmi come sempre.
Ma adesso sono un paio di mesi che quando mi masturbo il mio pene non riesce a raggiungere piu la perfetta erezione cioè è all' 80% della durezza che puo raggiungere e non si vedono piu tutte le vene che si vedevano prima e se lo lascio per 5 secondi mentre è eretto si ammoscia subito, e se succede questo e non continuo a mastrubarmi mi viene un forte mal di schiena (questo avviene se non raggiungo l'eiaculazione). Adesso sto uscendo con una bellissima ragazza e cmq mi basta baciarla per sentire il mio pene che raggiunge la sua erezione ma solo all'80% e poi scompare dopo qualche minuto poi ritorna ma sempre all 80% della durezza (fa la stessa cosa di quando mi masturbavo a casa). Abbiamo provato a fare sesso ma appena mi metto il preservativo e ci mettiamo in posizione o lo lascio dalle mie mani , subito si ammoscia. Mi succede la stessa cosa di quando mi masturbo e non penso sia ansia da prestazione perchè ma fa le stesse identiche cose. Un amico mi ha dato un cialis generico di 20mg (sopra la capsula cè scritto E20). Be alla prima erezione ma sempre all'80% sono arrivato dopo 50 secondi. dopo un' ora ho avuto un'altra erezione ma sempre 80% e sono durato moltissimo tanto che la mia compagna è venuta 3 volte e non cè la faceva piu e io ho son dovuto venire masturbandomi ma cmq il mio pene era sempre duro all' 80% e il mattino seguente a differenza di come mi avevano detto non ho avuto nessuna erezione mattutina. Dimenticavo di dire che in questi 3 o 4 mesi non ho piu avuto erezioni mattutine. Da i vari consulti del sito che ho letto mi sembra che ho la prostatite e vorrei da voi un parere. E poi sapere che tipo di esami incomnciare a fare. Io ho una dottoressa generica femmina per questo vorrei sapere da voi cosa chiedergli di farmi fare che ricette farmi incominciare a segnare oltre la visita specialistica da un urologo. Vorrei che voi mi indirizzaste e vorrei sapere i vogstri sospetti se sono di origine prostatica oppure di circolazione sanguigna. So di eesere stato molto lungo ma avevo tante cose da dire. Vi rangrazio a tutti per le sicure risposte che riceverò.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
le cause possono essere diverse (ansia da prestazione prostatite, infezione uretrale, altro...), e la cosa più utile da fare per capire il problema è un colloquio diretto ed una visita con lo specialista del settore, l'Andrologo. Le sconsiglio farmaci fai-da-te, che quasi mai da soli risolvono il problema.
Ci tenga informati.
[#2] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
GRAZIE GRAZIE GRAZIE per la risposta super cellere , e oggi stesso andro dalla mia dottoressa per parlare con lei e farmi prescrivere una visita specialistica, ma se posso vorrei una risposta su un punto che gia avevo descitto nel mio primo messaggio e che sembra succede solo a me perchè parlando con i miei amici , a loro non è mai successo, perchè quando inizio a masturbarmi e poi interrompo autonomamente senza ragiungere l'orgasmo mi viene sempre un mal di schiena nella zona lombare??? Le chiedo scusa se vi rubo altro tempo. Ma vorrei un vostro parere. In modo che quando andrò da un andrologo andro molto preparato e poter esplicargli al meglio tutte le cose che potranno aiutarlo a curarmi. Ancora grazie e che Dio vi benedica perchè è una grande cosa quella che fate e lo dico e lo penso con il cuore.
Sicuramente vi farò sapere, della visita e pure dopo esser guarito come ho fatto in modo che altri che hanno il mio stesso problema possano prendere spunto.
[#3] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
sono andato a fare gli esami dell'urina , urinocultura e psa ed è tutto nella norma [PSA è 1,69 e il valore di riferimento è da 0 a 4]
poi sono andato a fare l'ecografia della vescica e della prostata ed è uscito che la vescica è tutto nella norma mentre la prostata è lievemente ingrandita (DT 42 mm) e la mia dottoressa di famiglia ha detto che per un ragazzo di 32 anni come me non è normale ed escludendo un tumore perchè dice che il PSA è nella norma ha detto che puo essere un'infezione che ha ingrandito la mia prostata e mi ha prescritto una visita specialistica da un urologo. Vorrei un vostro parere per favore. è una prostatite o cosa è???? è Possibile che questo piccolo ingrandimento mi ha portato pure un disfunzione erettile che sto soffrendo??? sia negli atti sessuali con la mia patner e sia nella masturbazione ancor prima che stavo con mesta ragazza (2 o 3 mesi prima) che uscivo con questa ragazza che allora nemmeno conoscevo?? e tutti i problemi che ho descritto prima come per il fatto che alcune volte quando mi masturbavo dopo l'eiculazione mi bruciava la punta del pene e la vena grande che corre sotto il pene??
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ora segua le indicazioni datele dalla sua dottoressa e poi bisogna ben valutare con esperto andrologo il suo problema infiammatorio a livello delle vie seminali ed il suo disturbo sessuale.

Sulla relazione tra le due patologie, da lei lamentate, le consiglio di leggere queste news:

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2552/Erezione-difficile-e-problemi-alla-prostata

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2382/Prostata-ed-erezione-quale-legame

Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Dottore la ringranzio per la risposta datami, io gia lunedi ho prenotato una visita presso l'urologo dottor Fede presso la Diagnostica Malzoni di Avellino e quando ho fatto la prenotazione, ho opportunamente domandato alla signorina del callcenter se era pure andrologo e me lo ha confermato, (io spero che mi abbia detto la verita). Ho letto i suoi articoli e sembra che il secondo si avvicini al mio caso. Ma vorrei sapere una vostra opinione perchè io escludo categoricamente un fattore pisicologico perchè questa d.e. l'ho riscontrata pure nella masturbazione e pure 2 o 3 mesi prima che conoscevo questa ragazza,
e pure ieri sera, sono stato una settimana senza toccarmi e senza uscire con lei, ho provato a masturbarmi , diciamo che il mio pene ha raggiunto l'erezione questa volta sembrava pure un po piu duro diciamo invece del solotito 80% della durezza normale è arrivato a 90%
ma come al solito appena gli tolgo le mani per soli 5 secondi il pene tende ad ammosciarsi e poi non cè verso di farlo riprendere e devo continuare con un pene mezzo duro(dicimo 50%) della sua durezza, e devo farlo se no gia so che se non eiaculo dopo mi viene il mal di schiena. Io non capisco queste correllazioni con la schiena. è possibile che una prostata leggermente ingrossata possa fare tutto questo? Poi forse se risponde per stasera mi puo aiutare pure in questo, io stasera devo uscire con la mia ragazza e ho ancora 3/4 di pillola di cialis posso prenderla anche se lunedi devo andare dall'urologo??? sono combatuto se prenderla o no? 51%no e 49%si :)) . Dottore mi scuso se scrivo tutte ste cose, ma lo faccio solo per capire al meglio tutto quello che mi sta succedendo, perchè non ho visto altre persone che hanno il mio stesso problema qui. Almeno altri quando vanno a casa riescono a masturbarsi anche se non riescono ad avere rapporti sessuali con la partner io nemmeno a masturbarmi riesco. [il cialis puo inficciare la visita urologica] ???
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non si pasticci, ora senta il suo andrologo in diretta, come già da lei programmato, e poi con lui valuterà cosa bisogna fare sia a livello diagnostico che terapeutico.

Ancora un cordiale saluto.
[#7] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
grazie grazie grazie lei è un santo per quello che fa!!!!!
un'ultima domanda e poi per oggi non la disturbo piu per oggi e poi le farò sapere come andata la visità che farò lunedi.
Ma dall'ingrossamento della prostata di guarisce con dei semplici farmaci adatti? Devo fare pure un esame dello sperma per il fatto dei bruciore che raramente avvertivo dopo l'eiaculazione o lo si fa indipendentemente dai bruciori, e poi la prostata ingrossata puo essere dovuta ad un infezione (puo essere una prostatite anche se non ho letto da nessuna parte che la prostatite provoca ingrossamneto della prostata?. So di essere logorroico e mi scusi ma questa è l'ultima domanda che le pongo prima della mia visita dall'urologo.
Un immenso grazie e le auguro una splendida giornata e una grandioso weekend. :))
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo una normale congestione prostatica, a volte causata da una infezione della prostata (cioè una prostatite), alla sua età ha una indicazione prevalentemente farmacologica e può aumentare il volume della ghiandola.

Ancora cordiali saluti.
[#9] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
Salve dottore/i

Dai primi esami che sono andato a fare dopo la visita specialistica con il mio urologo/andrologo che mi ha datto degli esami da fare tipo urinocoltura, spermicoltura, prolattina, testosterone , e testosterone libero, LH , FSH.

Oggi erano pronti solo gli esami dell' urinocultura e spermicoltura
URINICOLTURA: esito negativo
SPERMICOLTURA: crescita Morganella MORGANII

Lo so che questi solo solo primi esami ma è possibile che questo germe provochi la disfunzione erettile, perchè ho visto su internet che provoca effetti collaterali come diarrea e macchie sulla pelle. E devo dire che su di queste due gia ne soffro la diarrea è gia da qualche anno anche se pensavo prima che era la colite e da un paio di mese mi è uscita pure una macchia sullo stomaco che mano mano si va sempre a ingrandire che sto autocurando con il gentalinbeta , ma che non accenna a scomparire. MA LA MIA DOMANDA A CUI VORREI UNA PRIMA RISPOSTA PUO ESSERE LA MORGANELLA LA CAUSA DELLA MIA DISFUNZIONE ERETTILE???
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

la risposta più mirata che possiamo darle è che molto probabilmente il microrganismo, da lei indicato, non ha alcuna correlazione diretta con il suo problema sessuale.

Cordiali saluti.
[#11] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2012
vi ringrazio Dott. Beretta , aspetterò le altre analisi del testosterone, fsh lh e della prolattina. Almeno adesso ho capito a cosa era dovuto la mia persistente diarrea che mi attanaglia da qualche anno e mezzo (anche se io lo la definirei proprio diarrea , ma ogni volta che andavo in bagno le mie feci era sempre liquide o molli).
Ancora un super grazie dottore. Per la fine di questa settimana dovrei andare a ritirare queste altre analisi e vi farò sapere.
Un grosso e immenso grazie:))
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, qua siamo e ci aggiorni appena possibile.