Utente 630XXX
Salve sono un ragazzo di 33 anni e ultimamente soffro di eiaculazione precoce, fino al mese di febbraio tutto andava bene, poi un litigio con la mia partener e tutto e crollato, ora ci siamo ripresi e tutto va bene tra noi, pero' quando abbiamo rapporti dopo pochi colpi eiaculo, o cercato di capire il motivo ma per il momento niente, o notato che se mentre lo faccio se lei mi da alcuni morsi il dolore non esagerato mi fa come distrarre e riesco a prolungarmi pero' sempre per poco tempo.Faccio il taxista come lavoro, e non capisco perchè senza alcun pensiero ogni tanto mi viene un erezione non so se possa contare qualcosa questo, ma me lo fa da sempre...grazie in attesa di una risposta da parte vostra.....
Ps aggiungo che nel mese di ottobre 2007 o avuto la fuoriscita di un calcolo dal pene con conseguenza di uscita di sangue, raramente quando urino avverto come un bruciore potrebbe influire anche questo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,
il suo problema sessuale può avere cause diverse e questo lo si deduce anche da quello che ci racconta con la sua storia clinica particolare (problemi relazionali recenti, calcoli renali espulsi con sangue dall'uretra, ecc, ecc). Detto questo poi, come spesso dico, quadri clinici singolari e complessi come il suo non possono essere risolti tramite una e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta prima di capire il problema e poi impostare le necessarie strategie terapeutiche. A questo punto potrebbe essere utile una preliminare ed attenta valutazione clinica da parte di un andrologo .
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una ridotta capacità a controllare la eiacilazione potrebbe essere legata a fatti urologici ( e lei ha avuto qualche "piccolo" problemino) o a fatti emozionali che potrebbero cessare da solòi dopo un periodo di rapporti abbastanza frequenti, sereni, senza finalità diverse dal normale piacere sessuale.
Se il fenomeno persiste , allora si faccia vedere da uno specialista, a Bologna non mancano ( www.andrositalia.org)
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
se poi desidera avere ulteriori informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950. Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org
[#4] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
anche se da qui è difficile esprimere un parere, azzarderei l'ipotesi che il riavvicinamento con la partner (ed il timore conseguente di riperdere tutto)possa avere avuto qualche influenza, in termini di maggiore ansia, dal punto di vista sessuale

Questo potrebbe avere a sua volta influito su una predisposizione fisica ad avere prbolemi sessuali

Ma con i "potrebbe" non si va da nessuna parte

Il mio consiglio è quello di associare alla consulenza andrologica anche la consulenza psico-sessuologica, perchè un po' di chiarezza in questo momento sembra essenziale