Utente 250XXX
Buongiorno,
sono ipertiroidea e celiaca e per l'amenorrea (o pillola o amenorrea) il ginecologo consiglia dieta proteica alla luce dei seguenti esami. Ci ho provato questa estate ma temo blocco renale, dato che non andavo più in bagno.
Sono davvero diabetica o con problemi di insulino resistenza? causano amenorrea?
I valori ormonali sono di novembre 2011 e li rifarò nelle prossime settimane, sono in amenorrea post pillola dal 14 settembre salvo un segno rosso il 25 ottobre e temo osteoporosi o carenze mangiando solo proteine, no frutta, solo radicchio rucola e valeriana, no latte e pasta solo la domenica.
Chiedo quindi un parere su diabete e dieta?

TSH 0.006 (0,270 - 4.2)
T3 4 (1.8 - 4.5)
T4 16.5 (9.2 - 17)

Creatin Chinasi 60 (30 - 152) il 4 settembre era 82
Creatinina 0,87 (0,5 - 1,10)
Calcio Totale 9.4 (8,5 - 10.5)
Ferro Totale 70 (50 - 150)
Sodio 141 (132 - 143) Mangio senza sale per paura della pressione alta
Potassio 4.02 (3.40 - 5.20)

CURVA GLUCOSIO
Puntura dito 105
Glucosio Basale 93 <100
Glucosio 120 dopo 75mg ingeriti 57 <140
Insulina 6.4
Emoglobina glicata A1c 5.6 (4 - 6)
Emoglobina glicata A1c (1FCC) 38 20- 42

Corticotropina 21 (9-52)
Cortisolo 279 h.7 10:26 - 194
h 16 20:23 119

VES 6 (2-20)
Urine
Colore paglierino
Aspetto Limpida
Densità 1015 (1015 a 1030) era <1005 il 4 settembre
PH 6 (5-7) era inferiore a 5 il 4 settembre
Urobilinogeno 0.2 < 1 mg/dL

IGE TOTALI 183 valore adulti 85 - 100


Nota: allergica acari polvere, farina, graminacee, olivo, betulla, nocciolo, artemisia, finocchio


IgM 147 (40 - 230)

PCR 0,22 <0,5 rischio cardiovascolare medio

Ige Anti Ascaris (p1) 0,14

KUA/I <0,35 classe 0


Globuli Bianchi 5.92 (4.8 - 10.8) stanno scendendo regolarmente da agosto

Globuli Rossi 4.91 (4.10 - 5.10)

Emoglobina 14 (12 - 16)

Ematocrito 42.1 (36 - 46)

Volume Globulare Medio 85.7 (78 - 99)

Emoglobina corpuscolare media 28.5 (25 - 35)

Conc. HB corpuscolare media 33.3 (31 - 37)

Indice di anisocitosi (RDW) 13.4 (11.5 - 14.5)

Piastrine 277 (130 - 400)

MPV 11.1 (7.4 - 10.4)

Neutrofili 3.77 (1.50 - 6.50)

Linfociti 1.50 (1.20 - 3.40)

Monociti 0.55 (0,30 - 0,60)

Easinofili 0,07 (0,10 - 0,80)

basofili 0,03 (0,01 - 0,20)

Neutrofili % 63,70

Linfociti % 25,30

Monociti % 9,30

Easinofili % 1,20

Basofili % 0,50

Ab- anti toxocara igg <0,09 negativo

Ab anti toxocare WB IgG negativo

Questi gli ormonali di novembre 2011:

prolattina 12.7 4.8 - 23.3)
FSH 7.4
f.follicol. 3.5 - 12.5
F periov. 4.7 - 21.5
f postov 1.7 - 7.7
menopausa 26 - 135

LH 22.2
follic. 2.0 - 12.5
periov 14 - 96
postov 1 - 11.4
menopausa 7.7

Estradiolo 17 beta: 64
periov 24.5 - 195
ovullatoria 60 -411
luteale 40-261
menopausa 0 - 39.5

progesterone 0.5
preovulat. 0.2 - 1,5
postov 1.7 - 27
menopausa 0,1 - 0,8

Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

non capisco quali vantaggi possa ottenere con una dieta "iperproteica"...anzi, la riduzione o l'eliminazione della quota glucidica e lipidica non solo priverebbe il Suo organismo di nutrienti essenziali ma, addirittura, sottoporrebbe ad un surplus di lavoro fegato e reni!

In prima battuta, è necessario assicurarsi una corretta funzionalità tiroidea e nel contempo seguire un regime dietetico vario e bilanciato, utilizzando alimenti aglutinati

http://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/327-dieta-benessere.html

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
Grazie della risposta, se gli esami qui sopra sono normali... a questp punto dubito anche di questo, e dato che il TSH è morto dal 2005 e non si alza nemmeno con dosi massicce di Tapazole (che mi dà un sacco di effetti collaterali) cosa si può fare?
Io ho costanti febbri a 42 e sinusiti curate ogni 2 mesi con antibiotico (anche ora), sono allergica a acari e tutti i pollini per cui devo star attenta a frutta e verdura (è vero??) e non sto bene nel complesso.

Sono alta 173 cm e peso da 61 a 63 chili... il peso aumenta di 2 kg la sera.
Colazione:
yogurt 1 vasetto + cereali (un bicchiere ad occhio e croce) senza glutine
infuso senza zucchero
Pranzo:
o riso al pomodoro
o carne e verdura
0 uova e verdura
o insalatona
(fuori casa il senza glutine è complesso e vado di proteine)
Cena:
pasta con sugo (se non mangiata a pranzo) + verdura + frutta
carne/pesce/uova + verdura + frutta + pagnotta

Spuntini alterno:
biscotti senza glutine
succo di frutta
mela
yougurt
5-6 mandorle

2-3 volte a settimana 3 km a velocità 6.5 su tapis o 5.5 e 0,5 pendenza + 1 ora ginnastica posturale. Fino a luglio trekking domenicale in montagna sospeso per problemi di circolazione/dolori muscolari e possibile sclerosi multipla.

Innanzitutto sono diabetica dalle analisi? E cosa sbaglio nell'alimentazione dato che tutti dicono che mangio male?
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

è una valanga di domande! ^___^

Le rispondo rispettando l'ordine dei Suoi quesiti:

1) la valutazione della funzionalità tiroidea deve farla lo specialista Endocrinologo;

2) "star attenta a frutta e verdura" significa assicurarsi che siano lavate con accortezza...ma non vuol dire che devono essere evitate, a meno che non risulti un'allergia a qualcuna di queste;

3) non risulta dai Suoi esami una patologia diabetica, nè insulino-resistenza;

4) "tutti dicono che mangio male?". Sono d'accordo!
Deve imparare a non dissociare i carboidrati dalle proteine sia a pranzo che a cena e consumare più frutta (invece di altro) come spuntino al mattino e pomeriggio.

Cordialmente.
[#4] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
La tiroide è seguita, sono allergica a tutti i pollini non alla frutta, mi fa piacere non avere il diabete e... la dissociazione mi è naturale ma cercherò di evitarla almeno a cena.

Saprà meglio di me le schifezze che ci sono nei sostitutivi del glutine e temo che cracker o pane sottovuoto portato in borsa per il pranzo non sia ottimale. A meno che non possa considerare le patate...

Consumerò più frutta... di solito è il colon irritabile e gastrite che si "incavolano" se mi dò ai vegetali. Altra cosa che mangerei in abbondanza.
[#5] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Ha ragione a non fidarsi di prodotti preconfezionati...ma quelli acquistati in farmacia sono certamente affidabili e meritano fiducia.

Per il colon irritabile esistono una serie di alimenti, tra cui alcuni frutti e diverse verdure, che andrebbero evitati.
Il rapporto personale con questi cibi e le sensazioni, conseguenti all'ingestione, avvertite sono molto importanti per stabilire quali poter mangiare.

Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
E' il gastroenterologo che mi parla di diabete dal 2006, anno della celiachia assieme all'ipertiroidismo, dato che partivo da 90. Porterò la pagnotta anche a pranzo allora, ma fare la dissociata (pur involontariamente) cosa comporta?

Per il colon irritabile essendo costretta a antibiotic ogni 2 mesi per sinusite da allergia... sempre che sia colon irritabile.. ormai tutto mi provoca chiazze rosse e prurito. L'unica verdura che non digerisco sono i pomodori crudi, e la frutta kiwi e arance ma più a livello di stomaco.
E comunque sono sempre gonfia, con meteorismo e parte destra da sotto le costole in giù dolente e che tira. Evitar le scorpacciate di verdura mi hanno detto aiuta.

Grazie del supporto e buon pomeriggio.
[#7] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
La dieta "dissociata" o dieta di Hay, ideata dall'omonimo medico nel lontano 1912, prevede di non mangiare nello stesso pasto i carboidrati con proteine e frutti acidi.

Questa metodica innesca un facile dimagrimento iniziale...ma ben presto è causa di un rallentamento metabolico con la facilità ad ingrassare molto più velocemente una volta ritornati ad un regime dietetico normale!!!

Infine, il consumo di soli carboidrati determina un innalzamento dei livelli di insulina con attivazione della liposintesi e conseguente aumento del grasso corporeo; mentre il solo consumo di proteine favorisce l'aumento di prodotti azotati con conseguenze possibili a carico del fegato e dei reni.

Quindi, meglio abbinare "la pagnotta" a pranzo!


Cordialità.

[#8] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille e scusi l'ignoranza.
Non ho mai fatto una dieta in vita mia se non l'abolizione del glutine e il blocco mestrulale è apparso dopo 10 anni di pillola con 2 tentativi di interrruzione 3 anni fa e l'anno scorso falliti per caduta capelli.
1,73 per 63 chili mi sembra un peso normale (almeno credo).

Ora intendo non tornar alla pillola, metter lozioni al cortisone in testa e aspettare che le ovaie resuscitino. Se invece è ovaio micropolicistico - impossibilità a fare eco interna per motivi psicologici - comunque con aurea, problemi di vene, età "avanzata" per la pillola (30 anni) e tachicardia, non ne voglio sapere. Piuttosto asportazione ovaie.

Tra l'altro senza pillola addio aurea emicranica (a cui non seguiva emicrania).
Un'infezione cronica - sinusite da allergia + picchi di febbre a 42 e febbre costante a 37.5 oppure a 34.8 + antibiotico e poi si ricomincia - può causare amenorrea?
Quello allergico/ mal di testa fronte - nuca - cervicale è l'unico problema serio: e anche qui c'è chi dice che i nervi non comunicano perchè cervicale e osso sacro spostato, ecc.

Sapesse quante me ne stanno dicendo!

L'unico dubbio è l'osteoporosi visto che ai capelli pensa il dermatologo e l'acne è accettabile (il problema adolescenziale legato all'estetica a 30 anni non c'è più).
[#9] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

la prevenzione dell'osteoporosi inizia fin dai primi anni di vita con una sana alimentazione, esposizione al sole (Vit. D) e movimento. Spero che questi requisiti non Le siano mancati nei Suoi primi 20 - 25 anni di vita. e possano continuare.

Per quanto riguarda i dati pondero staturali, con riferimento all' Indice di Massa Corporea (BMI), attualmente posso confermare che i Suoi 63 kg La collocano nella fascia del normopeso (BMI = 21,05)! Complimenti!!

Con una buona visita Ginecologica, dosaggio ormonale ed ecografia pelvica (non interna) potrebbe già essere valutata la funzionalità ovarica, escludendo o meno anche una PCOS (sindrome dell'ovaio policistico) e decidere per un'eventuale terapia farmacologica.

Per quanto concerne le problematiche posturali, oggi è possibile intervenire con ottimi risultati sottoponendosi ad una visita medico specialistica Fisiatrica.

Deve solo affidarsi a specialisti che meritino la Sua fiducia e l'aiutino a risolvere seriamente queste problematiche.

Cordialmente.
[#10] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
La parte ossea ha trovato lo specialista,
la parte ginecologica no: oltre a diete senza carboidrati o simili esce che eco esterna sempre perfetta e questi gli esami in un tentativo di sospensione e quindi amenorrea dopo 3 mesi lo scorso anno:
prolattina 12.7 4.8 - 23.3)
FSH 7.4
f.follicol. 3.5 - 12.5
F periov. 4.7 - 21.5
f postov 1.7 - 7.7
menopausa 26 - 135

LH 22.2
follic. 2.0 - 12.5
periov 14 - 96
postov 1 - 11.4
menopausa 7.7

Estradiolo 17 beta: 64
periov 24.5 - 195
ovullatoria 60 -411
luteale 40-261
menopausa 0 - 39.5

progesterone 0.5
preovulat. 0.2 - 1,5
postov 1.7 - 27
menopausa 0,1 - 0,8
Gli rifaccio settimana prossima assieme alla tiroide visto il febbrone sono stati rimandati.

Ho perso la speranza... andrò pure dallo psichiatra magari è mentale.
L'unica cosa che il mio ginecologo dice è ovaio micropolicistico ma non sa se è quello (esisterà un criterio senza eco interna oltre a acne e caduta capelli in telogen a migliaia??)

Prima che sospettassero SM, facendomi venire cefalea muscolo tensiva ogni giorno da 2 mesi in attesa della risonanza senza contrasto encefalo del 20 novembre, ogni domenica ero in montagna. Ora hanno vietato sport per il mal di testa e dolori al petto, elettrocardiogramma perfetto, e mi stanno uccidendo più che curando.
Se è il TSH allora vivrò senza ciclo da ora e quando vorrò un figlio ci penserò-
La ringrazio per il supporto... addio speranza e tanti soldi pure!
[#11] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
salve, sono stata a anticipar la gastro all'8 - sputo sangue e acidità terribile - e questi i valori: crollo emoglobina (sempre 14), sodio e potassio . spiegano freddo e dolori muscolari? detto di togliere lattosio e prendere pantorc 80mg e creon 10.000, con cui ieri sera già calati dolori addome e scurite feci anche se sempre macchie strane nere e verdure intere e galleggiano - per sospetto insufficienza pancreatica esocrina. parola da panico per me e sostituire pancreas con pillola pure

Mi fa esempio alimentazione equilibrata senza lattosio e glutine e magari in grado di alzar emoglobina che gelo e tremo?

questi gli esami:
Pressione 90-140
Bianchi 5.1 (4.8 - 10.8)
Rossi 4.58 (4.2 - 5.4)
Emoglobina 12.8 (12 - 16)
Ematocrito 40.1 (37 - 47)
MCV 87.6 (81 -99)
MCH 27.9 (27 - 34
MCHC 31.9 (31- 36)
RDW 13.1 (11.5 - 14.5)
Piastrine 233 (130 - 400)
MPV 10.8 (9.1- 12.5)
Glucosio 91 a digiuno (60 -100)
Creatinina 0,67 (0.5 - 1.1)
Bilirubina indiretta 0.37 (0.01 - 0.8)
Fosfatasi alcalina 55 (33-98)
Bilirubina totale 0.56 (0.1 - 1)
Bilirubina diretta 0,19 (0,01 - 0,25)
Sodio 138 (135 - 148)
Potassio 3.87 (3.5 - 5)
Calcio 2.43 (2.1 - 2,6)
Amilasi 41 (28-100)
Creatinfosfochinasi 71 (20 - 170)
Aspartato aminotransferasi 15 (5 - 33)
Alanina aminotransferasi 16 (6 - 41)
Gammaglutamiltransferasi 19 (6-40)
Latticodeidrogenasi 96 (125 - 220) +
PCR 1.8
Urine
giallo paglierino
limpido
ph 6.5
peso 1015
0 tutto il resto

Crollata emoglobina sodio, potassio causa gastrite esofagite da reflusso?

Grazie

[#12] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009