Utente 194XXX
Salve,
sono una ragazza di 24 anni, e circa un mesetto fa sono stata sottoposta a un intervento in ospedale per rimozione di diversi condilomi (HPV) in zona vaginale e anale. A distanza di un mese, non sembrano esserci recidive (solo per sicurezza la mia dermatologa mi ha congelato con l'azoto liquido un paio di settimane fa due rigonfiamenti che avevo nella pelle, anche se lei in primis disse che al 90% non si trattava di condilomi, che c'erano sempre stati ed erano solo aumentati di dimensione essendo io molto infiammata dopo aver portato per un mese intero gli assorbenti a causa delle emorragie anali).
Devo sottopormi ora con urgenza ad un intervento di estrazione di due denti (da estrarre insieme, uno dopo l'altro), perche ho scoperto essere la causa del mio mal di testa che non mi da tregua.
So che gli antibiotici tendono ad abbassare le difese immunitarie, e lo so bene perche anche in passato, non appena iniziavo una cura antibiotica subito venivo sovrastata dalla candida, nonostante prima, in concomitanza e dopo la cura antibiotica prendessi ogni giorno l'enterogermina.
Vedo che molti dentisti estraggono i denti senza prescrivere una copertura antibiotica preventiva, ma il mio dentista è completamente contrario a estrarre dei denti senza il supporto antibiotico,
Vorrei chiedere a Voi esperti se esiste qualcosa di "significativo", che faccia la differenza, che potrei prendere da associare all'enterogermina, per soccorrere agli effetti "negativi" che un antibiotico ha sull organismo dal punto di vista delle difese immunitarie, o se magari puo dipendere in parte anche dall'antibiotico che viene prescritto (so che ne esistono anche non necessariamente a cosi ampio spettro e mi chiedo se potrebbero andar lo stesso bene). Ho gia tolto i due denti di destra prima dell'estate (i condilomi non a caso son spuntati subito dopo), il mio dentista quella volta mi prescrisse l'antibiotico Clavomed, ma disse che anche l'Augmentin poteva andar bene.
Vorrei chiedere anche se un iniezione di cortisone (che il mio dentista è solito fare dopo l'intervento ai denti) puo in qualche modo essere negativa per me, ho letto che se applicato localmente il cortisone stimola la replicazione virale e mi chiedevo se anche iniettato puo provocarmi quel tipo di problemi.
Vi ringrazio di cuore anticipatamente per la disponibilita!
Saluti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Cesare Gentili
28% attività
20% attualità
12% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Anche se tra le cause delle condilomatosi e in generale le lesioni causate dal virus del papilloma umano viene considerata la caduta delle difese immunitarie non vi sono evidenze che l'uso di antiotici o di cortisone favorisca l'insorgere della malattia