Utente 248XXX
salve dottore,volevo chiedervi se il test elisa per ricerca intolleranze alimentari con metodo elisa ricerca igg4 malgrado la riluttanza di qualche medico può essere considerato almeno un po attendibile,be io lo fatto e mi anno trovato intolleranze alte del tipo 97 u/ml al latte vaccino 95 u/ml all'uovo 40 u/ml e altre 3 che non vi dico neanche quindi vi volevo fare 2 domande la prime e che pur avendo gia fatto tutti gli esami allergologici tipo rast test prink test patch test questo anche a metalli e metalcrilati sono risultato positivo a nichel+ volevo quindi chiedere e possibile che anche se con un esame poco attendibile i biologi con risultati cosi alti si possano sbagliare? due i mie sintomi sono super stitichezza con poche feci caprine stanchezza e soprattutto pelle secca la quale ma causato fortissima blefarite,rinite secca e seborroa al viso premetto che tutti questi sintomi sono apparsi dopo una cura antibiotica per i denti di 5 cicli di amoxicillina che alla quale non ho risposto con fermenti lattici quindi vi chiedo questi sintomi possono essere causati dalle intolleranze? e queste possono causare tutto questo tragico quadro che dura ormai da 2 anni(il test intolleranze lo fatto 20 giorni fa in quanto o fatto 100 esami e nessuno a condotto gli specialisti ad una diagnosi ne precisa ne approssimativa,allergologi immunologi dermatologi oculisti,reumatologi cardiologo ecc proprio vero che la medicina non è una scienza esatta!) attendo vostre notizie intanto inizio dieta di esclusione consigliatami nella speranza che qualcosa cambi in meglio, cordialità marelli ugo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
ad oggi il dosaggio delle IgG/IgG4 anti-alimenti non ha dimostrato alcuna utilità diagnostica, per cui il fatto che non sia utilizzato nella pratica clinica allergologica non è dovuto al caso né rappresenta una posizione cieca e aprioristica.
Sono sinceramente dispiaciuto per il Suo disagio personale, ma non sarà una dieta costruita su quel test a risolverlo.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
dottore non ha risposto alla domanda lo so che questi esami da voi allergologi non sono considerati, anche se da qualcuno si,cmq le ho chiesto se non e accettabile nemmeno il dato vicino a 100u/ml per confermare una positività,io cmq dopodomani per avere conferma aseguiro a bergamo un breath test al lattosio questo di sicuro è un esame che anche per lei sarà valido,visto che è riconosciuto dal ministero della sanità,poi le ho chiesto se fossero reali le intolleranze; e se queste possono essere causate da abuso di antibiotici,e dare i disturbi sopra elencatovi?.
queste erano le domande lo so che non è un mago ma da allergologo ma sopratutto da immunologo, dovrebbe magari con la sua esperienza sapermi rispondere di sicuro non con certezza ma almeno con magari qualche anamnesi di qualche paziente che avrà di sicuro curato,cmq lo già detto sopra e ne sono ormai più che certo la medicina non è una scienza esatta.grazie in anticipo se mi vorrà rispondere,cordialità vostro lettore
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Se un test è inutile, per ovvie ragioni lo è indipendentemente dal risultato che fornisce, che sia 10, 50 o 100.
I disturbi extra-intestinali che descrive non sembrano correlabili ad una intolleranza alimentare. L'uso degli antibiotici può influire alterando la flora batterica residente, che però tende a ricostituirsi evitando che eventuali disturbi persistano indefinitamente.
Una volta finiti gli accertamenti potrebbe essere opportuno (soprattutto nel caso in cui non dovesse emergere nessun elemento nuovo) ridiscutere la questione nichel con il Suo allergologo.
Saluti,
[#4] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
salve dottore ho ricevuto oggi i risultati breath test per lattosio il risultato è il seguente:
severa intolleranza al lattosio causata da deficit lattasi
questo mi lascia perplesso perchè se è vero che il test con metodo elisa per ricerca igg4 non è attendibile da quanto mi dice lei,perchè questo ma dato 95 u/ml di intolleranza al latte vaccino? di sicuro sarà una coincidenza anche se io credo poco alle coincidenze in particolar modo a quelle in medicina;io un'idea me la sono fatta ed è quella che gli allergologi oltre ai risultati delle ige non vanno oltre e penso che l'organismo umano è ancora troppo difficile da interpretare con certezza da nessun medico,comunque è innegabile che per nessun medico un test del su base di emissione di h2 come il breath possa essere considerato inattendibile anche se di sicuro qualchè presunto guru contesterà anche questo.
il discorso nichel da lei propostomi e sicuramente proponibile anche se sono stato visitato da 3 allergologi di fama nazionale quali cottini,riva,e schoder del niguarda che escludono allergie da contatto da nichel,in più sono stato visitato dall'oculista allergologo
leonardi di padova che a lasciato una porta aperta ad allergia da contatto,specificandole comunque che il patch al nichel a dato un solo + e le ige totali sono a 25 mentre le specifiche al rast sono su tutti gli allergeni alimentari e sui pollini sono tutte a 10.
Mi rimetterò al volere divino cmq grazie lo stesso.
PS l'oculista di asti e genova dott orione super specialista di fama europea che di sicuro conoscerà o di cui avrà sentito parlare,è il mio oculista il quale afferma che problemi intestinali e di intolleranza possono interferire sulla cute,e procurare blefariti.
cordialità vostro lettore
[#5] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio signore,
il test al lattosio ha da tempo (e ampiamente) dimostrato la sua utilità, cosa che invece il dosaggio delle IgG per alimenti non ha (ancora) fatto; le due indagini anche per questo stanno proprio su due pianeti diversi.
La coincidenza di cui Lei parla esiste per il semplice motivo che una positività di IgG per alimenti rappresenta un dato da attendersi in chi assume tale alimento (o i suoi derivati), quindi in realtà non è nemmeno una coincidenza: cosa che Le sarà senz'altro gradita visto che alle coincidenze non vuole credere :-)
E comunque neppure la positività del test al lattosio può sostenere eventuali manifestazioni EXTRAintestinali (v. replica #3).

«gli allergologi oltre ai risultati delle ige non vanno»: questa è un'idea Sua, mi spiace per Lei, ma anche qui si sbaglia perché se così fosse ci avrebbero già sostituiti tutti con delle scimmie ;-)
Faccia pure un tour dei nostri (miei) consulti (questo compreso, se vuole) per averne una riprova gratuita.

Per quanto concerne il nichel, si tratta di un'ipotesi possibile (v. ancora #3) ovviamente SE esiste un'effettiva ipersensibilità. Non Le ho applicato io il cerotto né tantomeno ho interpretato i risultati ai momenti opportuni, per cui un solo "+" in teoria potrebbe rappresentare un dubbio negativo così come anche un franco positivo.
Quello che dicono i colleghi, mi lasci essere presuntuoso, chiunque essi siano, a me interessa poco. Le ho dato alcune informazioni generali secondo quanto richiesto, per cui non comprendo la ragione per cui voglia polemizzare inutilmente e anteporre la "Sua idea personale". Ma Le dirò, mi importa poco anche di questo, in fondo io il mio "dovere" l'avrei fatto. Mi dispiaccio, però, perché il punto centrale resta la soluzione di un problema (o di problemi distinti), alla quale Lei evidentemente non è ancora arrivato.

Cordialmente,
[#6] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
dott pur vedendo la sua determinazione nel rispondere continua a non essere preciso,cioè non e che non ho ancora trovato la causa dei miei problemi ben si voi o meglio i miei numerosi medici non hanno trovato il problema senò ci creda o no non avrei speso 5300 euro di visite ed esami.
per quanto riguarda gli allergologi sulle ige confermo che oltre a ige tiroide e ricerca igg per malattie autoimmuni ecc.e ovviamente prink patch rast faticano per non dir altro a trovare diagnosi e ovviamente non solo con me,sul discorso patch io ne o fatti 2 uno solo serie sidapa e mi hanno trovato positivo nichel + il secondo a distanza di 5 mesi e stato fatto serie sidapa +metalli+metalcrilati e sono risultato positivo nichel+ ma non dopo
[#7] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
dott pur vedendo la sua determinazione nel rispondere continua a non essere preciso,cioè non e che non ho ancora trovato la causa dei miei problemi ben si voi o meglio i miei numerosi medici non hanno trovato il problema senò ci creda o no non avrei speso 5300 euro di visite ed esami.
per quanto riguarda gli allergologi sulle ige confermo che oltre a ige tiroide e ricerca igg per malattie autoimmuni ecc.e ovviamente prink patch rast faticano per non dir altro a trovare diagnosi e ovviamente non solo con me,sul discorso patch io ne o fatti 2 uno solo serie sidapa e mi hanno trovato positivo nichel + il secondo a distanza di 5 mesi e stato fatto serie sidapa +metalli+metalcrilati e sono risultato positivo nichel+ ma non dopo le 72 ore bensi 2 giorni dopo un piccolo brufolino che il dott riva ha segnato come positivo +-,questo è il mio caso se poi lei parla di false positività o negativita allora andiamo bene neppure dei test ci si può fidare,a meno che dipenda da come l'allergologo interpreti l'esame però non penso che 2 allergologi di 2 ospedali diversi possano sbagliare cmq non si sa mai.
Riguardo le polemiche nessuna polemica ma esperienze personali,a meno che lei e cosi sicuro di se da ritenere che la medicina e una scienza esatta.
Se questo fosse vero mi dia un'indirizzo che io da bergamo vengo a pisa senza batter ciglio visto che forse troverò risposte ai miei problemi,chissà che oltre a oculisti dermatologi allergologi immunologi e reumatologi ottorini gastroenterologi ed endocrinologi lei mi risolva il problema con la sua professionalità di sicuro comprovata.
lo so che il forum e di carattere puramente informativo e non potete fare diagnosi a distanza cmq vengo davvero a pisa se ritiene di potermi aiutare magari le mando qualche foto l'ultimo esame che mi manca e un patch test d'uso di materiali che uso sul lavoro anche se sono stato 2 volte alla medicina del lavoro,se lei riesce a farmeli mi faccia sapere che sono veramente interessato(si tratta di polveri metalliche contenenti anche nichel anche se in percentuale del0,60 per cento) e sono 20 anni che lavoro li,,cmq mi hanno spostato di reparto con un'incidenza di poveri da 1a10 in meno.
Leggero i suoi consulti molto attentamente ma visto che e un pò che leggo questo forum o letto anche consulti gastroenterologi i quali asseriscono che intolleranze forti
e colon irritato e problemi intestinali stipsi ecc possono causare dermatiti grazie e a presto e mi scusi per gli errori d'ortografia e di italiano cordialità vostro lettore
[#8] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
...a questo punto mi dispiace anche per il Suo portafoglio ;-)

Lei non può chiedere a me di essere «preciso», perché io posso solo darLe informazioni che restano di carattere generale, anche se in qualche modo applicate a ciò che riferisce del Suo caso personale.

Ovviamente nessuno può affermare che la Medicina sia una scienza esatta. È difficile praticarla bene proprio per questo.
Anche se a volte posso riconoscermi presuntuoso, non lo sono al punto di giungere ad affermare a priori di essere la persona che risolverà i Suoi problemi. Anzi, avevo già cercato di indicarLe la possibilità che i diversi disturbi abbiano origini diverse e di conseguenza necessitino delle valutazioni "indipendenti" di diversi specialisti. E lo dico da immunologo cioè da medico che ha una certa propensione, a causa della particolare formazione professionale, a cercare sempre un eventuale comune denominatore dei vari elementi clinici; ma non posso neanche pretendere di vedere dei nessi anche dove non ci sono. Le assicuro che le situazioni in cui coesistono varie problematiche indipendenti sono molto più frequenti di quelle in cui invece una "causa" comune si trova.

Cari saluti,