Utente 276XXX
Buongiorno, da qualche settimana la mia salute mi tormenta!
Circa 3 settimane fa ho avuto un influenza (o almeno così l'ha definita la guardia medica) che mi ha provocato una infiammazione a tutta la bocca (non riuscivo a mangiare, palato, gengive e lingua mi bruciavano). L'ho curata con augmentin associato ad un'antiffiamatorio ed è passato in circa una settimana.

Dopo qualche giorno ho cominciato ad avere dolori nella zona della parotide, la zona era gonfia e dolente e non riuscivo a masticare (quando mangiavo si gonfiava ed irrigidiva molto più del normale). Seguendo un consiglio del mio capo (che è comunque un medico) ho un paio di Aulin ed il tutto è finito in 3-4 giorni.

Da 3 giorni però, anche se non ho alcun dolore, sento un fischio continuo nell'orecchio sinistro (la parte in cui si era maggiormente sviluppata la prima infiammazione causata dall'influenza che corrisponde anche alla parte dove si è sviluppata l'infiammazione della parotide). Se provo a tastare con un dito l'interno dell'orecchio sento un leggerissimo dolore provenire dalla parte bassa.

Cosa può essere? Immagino sia collegato a tutto quello che ho avuto ma spero di non doverlo sopportare in eterno!

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, potrebbe trattarsi di un problema di laterodeviazione mandibolare che provoca sia un conflitto fra condilo e orecchio (vedi la palpazione dolorosa del meato acustico esterno, che probabilmente si accentua chiudendo bene la bocca) , sia una compressione del dotto di Stenone (dotto escretore della Parotide) da parte del muscolo massetere.
Le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Eventualmente mi faccia sapere.
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1217-parotite-ricorrente-calcoli-salivari-colpa-denti.html
[#2] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille Dottore per la risposta.

Il giorno dopo aver richiesto questo consulto, ho cominciato anche a riscontrare altri sintomi, quali vertigini e nausea (oltre a notare un senso di stanchezza).

Ho quindi fatto ieri una visita con un otorinolaringoiatra che mi ha detto che l'unica cosa che riscontra è una fase terminale dell'infiammazione di cui ho parlato.
Mi ha prescritto 2 bustine di nimesulide e 2 pastiglie di vertiserc al giorno per una settimana. Mi ha anche detto che il fischio potrebbe passare come potrebbe non farlo.

Ho letto gli articoli che mi ha linkato e sicuramente mi fanno venire in mente che se apro molto la mandibola e poi la chiudo la parte sinistra nel richiudersi fa un rumore (tipo scricchiolio) che la destra non fa. Oltretutto circa un annetto fa un dentita mi aveva detto che la mandibola non si chiudeva in modo perfetto, a suo dire perchè le occlusioni fatte qualche anno prima da un'altro dentista non erano state fatte "a regola d'arte", così mi ha limato la superficie dei denti incriminati per migliorare la situazione.
Ad oggi comunque quando provo a stingere i denti noto che prima di serrarsi completamente c'è un lieve "slittamento".

Sono in cura al momento da un nuovo dentista, dovrei provare a fargli presente la situazione? Lei cosa mi consiglierebbe?

Grazie ancora e buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
"dovrei provare a fargli presente la situazione?"
Certamente si, sincerandosi prima che sia esperto in gnatologia e in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare.
Personalmente non concordo su trattamenti irreversibili come la limatura della cuspidi per rimediare alle "occlusioni fatte qualche anno prima da un'altro dentista, che non erano state fatte "a regola d'arte": in caso di non soluzione , e mi pare che il suo caso la soluzione non l'abbia trovata, le cuspidi limate non possono esserle restituite.
Una curiosità relativamente alla stanchezza: le risulta di russare la notte? coinvolga i famigliari nel rispondere.
Cordiali saluti ed auguri

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
[#4] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
No, se non in rarissimi casi, anzi per lavoro viaggio con colleghi e spesso mi richiedono come compagno di stanza proprio perchè non faccio rumore la notte :D

Ma dice che è normale che se fosse imputabile all'ATC, il problema si sia presentato solo adesso senza aver mai dato sintomi sino all'inizio dell'infiammazione di qualche settimana fa?

Grazie ancora!
[#5] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Non lo so: ci sono ovviamente dei limiti in un consiglio vie rete, che non può giovarsi di un esame clinico diretto.
Di certo c'é sempre una prima volta: in molte malattie a lenta evoluzione si sta bene fino al giorno prima.
[#6] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio molto, è stato gentilissimo. Ho controllato ed il dentista presso cui sono in cura ha tra le varie specializzazioni la gnatologia. Al prossimo appuntamento gli farò presente questo problema e vediamo come andrà avanti la cosa.

Ad oggi più che altro mi preoccupa molto il fischio continuo perchè è parecchio fastidioso e pensare di dovermelo tenere per sempre mi deprime un bel po'.

Grazie e buona giornata!
[#7] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Non trascuri nemmeno la parotide.
Buona fortuna.