Utente 276XXX
Buongiorno,
ho 31 anni e fortunatamente godo da sempre di ottima salute, ma ho una curiosità che mi assilla da tempo e che vorrei finalmente soddisfare.
Ho fatto tantissimo sport fino ai 20 anni, e ho avuto lo sviluppo fisico e sessuale sensibilmente in ritardo rispetto ad alcuni coetanei (attorno ai 16/17 anni), sviluppo inteso come crescita in statura, cambio di voce e peli pubici...ma la barba ha sempre stentato a crescermi, qualche pelo spuntava di tanto in tanto ma sempre incompleta, fino a che, circa 5 anni fa, cioè a 26 anni, mi sono rivolto al medico di base che mi ha fatto fare analisi del sangue x rilevare quantità di testosterone, nello specifico mi è stato rilevato il testosterone totale con risultato un valore compreso nel range ma comunque basso (es. range da 3 a 10 e io avevo tipo 4,2)... io ho espresso comunque la mia intenzione di completare la crescita della barba, così mi ha prescritto 1 iniezione di sustanon ogni 30 gg. ho proseguito per circa 2 anni, ma con mio grande stupore con sensibili o nulle variazioni rispetto a prima (riferito alla crescita della barba), tanto che ho ritenuto opportuno interrompere. Ho ripetuto le analisi 15 gg fa e il testosterone totale mi risulta 2,81 (range da 2,49 a 8,63), quindi sempre valore molto basso... la mia perplessità arriva adesso: sessualmente funziono benissimo, anche troppo direi, ho l'erezione pressochè immediata con pochissimi preliminari, riesco ad avere anche un secondo rapporto pochi minuti dopo il primo, ho erezioni mattutine quasi costanti, fisicamente sono piuttosto atletico (1.84, spalle larghe, pettorali sviluppati), ho una voce assolutamente maschile anzi piuttosto bassa, se mi astengo pochi giorni riesco ad avere eiaculazioni copiosissime, le dimensioni dei miei testicoli sono assolutamente nella norma, inoltre non fumo e non bevo... ma dopo tutto questo mi trovo tuttora ad avere una barba diciamo al 70% e poco folta...e soprattutto il testosterone appunto a livelli super minimi... ma si può sapere di cosa si tratta? io potrei anche capire la incompletezza di barba (dovuta magari a insufficienza di recettori e genetica, dato che non ho genitori e antenati particolarmente pelosi), ma i valori così bassi di testosterone come si spiegano se non ho una sintomatologia da carenza? secondo voi ne vale la pena di approfondire e fare analisi magari più mirate tipo testosterone libero, fsh, lh, spermiogramma ecc.? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Militello
48% attività
20% attualità
20% socialità
PONTECORVO (FR)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
il testosterone nella frazione libera, come giustamente accennato, ha un ruolo chiave
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

come già da lei sottolineato la crescita della barba è una caratteristica che dipende principalmente dalla genetica e confermata dall'anamnesi famigliare. L'uso molto discutibile di Sustanon per circa due anni, come da lei riferito, può aver "destabilizzato" l'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi con il risultato di aver prodotto una ipofunzionalità testicolare.

Il consiglio è quindi di eseguire i dosaggi ormonali (FSH,LH, Estradiolo e testosterone totale) ed uno spermiocitogramma per indagare l'integrità del compartimento riproduttivo testicolare.

Cordialità
[#3] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Grazie innanzitutto delle risposte.
Io ho raccolto comunque diverse informazioni prima di iniziare qualunque terapia, e da tali informazioni risultava che l'asse ipotalamo-ipofisi non sarebbe stata compromessa con un dosaggio di un iniezione mensile, si sarebbe potuta compromettere eventualmente con dosaggi più elevati e con iniezioni più frequenti, e comunque sempre in modo reversibile...ne approfitto anzi per chiedervi se è forse un'informazione errata questa?

In ogni caso lascerò trascorrere 2/3 mesi e poi procederò come da voi consigliato con un'ulteriore analisi ormonale più completa di tutti i parametri.
Farò inoltre a giorni lo spermiogramma e riporterò gli esiti.
Grazie
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
le hanno dato informazioni errate e prive di ogni logica scientifica e comunque guardiamo avanti ed attendiamo gli esami.

Ancora cordialità
[#5] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera Dottori,
questo pomeriggio ho ritirato il referto del mio spermiocitogramma effettuato lo scorso venerdì, riporto sotto gli esiti:

giorni di astinenza: 3

CARATTERISTICHE MACROSCOPICHE E CHIMICO-FISICHE:

Coagulo PRESENTE
Tempo fluidificazione 30 MINUTI [30 minuti]
Volume 3,0 ml [1,5 - 5,0]
Viscosità NORMALE
Ph 8,0 [7,2 - 8,5]
Aspetto OPALESCENTE [Opalescente]
Colore AVORIO [Avorio]

VALUTAZIONE COMPONENTE CORPUSCOLATA

concentrazione nemaspermica/ml 56,2 x 10^6/ml [> 20ml]
popolazione nemaspermica/volume 168,6 x 10^6/V [40 - 250 x 10^6/V]
Spermioagglutinazioni PRESENTI [assenti] *
Leucociti 1000 [< 1000/mmc]
Emazie ASSENTI [Assenti]
Batteri/lieviti ASSENTI [Assenti]
Protozoi (Trichomonas) ASSENTE [Assente]

DETERMINAZIONE MOBILITA' 30 minuti 60 minuti

Mobilità complessiva 70% 60% [> 50]
Mobilità vivace 30% 20%
Ipocinesi 40% 40%
Acinesi 30% 40% [< 50]

Progressivi rettilinei 25% 10% [> 25]
Progressivi non rettilinei 5% 10%
Mobili in situ-liberi 10% 20%

Mobili in situ-agglutinati 20% 20%
Mobili circolari 10% -

SCREENING IMMUNOLOGICO

Anticorpi Anti-spermatozoi PRESENTI [Assenti]
Tipizzazione delle classi Ig IgA PRESENTI

DETERMINAZIONI PLASMATICHE
MARKER FUNZIONALI:

Fruttosio 28,7 mg/ml [10.0 - 60.0]
Zinco 184,1 microg/ml [100.0 - 300.0]

SWELLING test (Rigonfiamento iposmotico) 70% [> 60]

LIFE test (vitalità nemaspermica) 60% [> 50]

DIFFERENZIAZIONE MORFOLOGICA

Forme normali 50% [> 50]
Anomalie segmento cefalico 30%
Anomalie segmento medio 17%
Anomalie segmento caudale 3%

CONCLUSIONE:
Il campione in esame presenta una media Astenospermia in seconda lettura.
L'aspetto immunologico ha dato un risultato positivo alla presenza di anticorpi anti-spermatozoi; pertanto si consiglia di ripetere il test dopo terapia.

A una prima lettura l'impressione è che i valori siano generalmente buoni.
Considerando che il motivo essenziale per cui ho fatto questo esame era per valutare il grado di fertilità, quello che vi chiedo è appunto un vostro gentile parere in proposito.

inoltre vorrei avere qualche delucidazione sulla Astenospermia e sulla presenza di Anticorpi Anti - spermatozoi rilevata. Di cosa si tratta? E' sintomo forse di qualche patologia? Può intaccare la fertilità? è risolvibile attraverso terapia?

Grazie infinite per la vostra attenzione e risposte.







[#6] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

purtroppo siamo alle solite che cioè l'esame non è attendibile poichè non segue i criteri WHO e quindi non essendo confrontabile va ripetuto in un centro dedicato a problematiche riproduttive. Viene meno anche il discorso anticorpi che ormai ha un valore poco significativo e quindi un esame di dubbia validità.

Cordialità
[#7] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dott. Maretti per la tempestività.

Non le nego però la mia perplessità nella sua risposta..
Ma come può non essere attendibile questo esame?
l'ho fatto in un centro diagnostico privato super organizzato e presente da 30 anni e riconosciuto dal Sistema Sanitario Regione Lombardia, ho pagato un ticket di 120 Euro e si può andare solo privatamente... (il costo andava dai 94 € in su) ..mi emettono una diagnosi finale ben precisa con tanto di timbro e firma della direzione e dovrei pure dubitare dei risultati??
sinceramente non riesco a capire..
da cosa riconosce che questo non segue determinati criteri? quali sarebbero allora i centri dedicati che intende lei? me ne potrebbe indicare qualcuno?
Scusi le mie perplessità, capisco che possono essere cose che ripete spesso ma sono nuovo di questo forum, è la prima volta che faccio questo esame e faccio tutt'altro nella vita... qualche consiglio in più mi farebbe bene.
Grazie
[#8] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
l'esame del liquido seminale deve seguire i criteri WHO (Organismo Mondiale Sanità) per essere attendibile e confrontabile ed il suo purtroppo non li segue, non vorrei dilungarmi inutilmente ma le farò alcuni esempi come la motilità che dovrebbe essere di tre tipi (progressiva, non progressiva, immobili) mentre nel suo caso ne sono citate cinque ed ancora che differenza c'è tra ipocinesi e apocinesi.

Segua il consiglio e ripeta l'esame in un centro dedicato, magari meno riconosciuto, ma dedicato a problematiche riproduttive.

Ancora cordialità
[#9] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Tutto chiaro...seguirò sicuramente il consiglio e ripeterò l'esame appena possibile.

Io abito a Brescia, e gli ospedali principali sono i seguenti:

- Spedali Civili di Brescia
- Fondazione Poliambulanza
- Istituto clinico Sant'Anna (facente parte del Gruppo Ospedaliero San Donato)

Per sua conoscenza, saprebbe dirmi in quali di questi potrei rivolgermi?
Non conosco centri specialistici in Andrologia nella mia città...

Grazie
[#10] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
a mia conoscenza posso consigliarla nel centro di PMA del gruppo del Prof. Carlo Gastaldi di Brescia che sicuramente esegue gli esami seguendo i criteri citati.

Cordialità
[#11] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
D'accordo, prenderò informazioni in merito e rifarò l'esame appena possibile.

Grazie
[#12] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
prego