Utente 272XXX
Buonasera, oggi ho effettuato un eco color doppler di seguito Vi scrivo il referto del suddetto:

Ventricolo sinistro modicamente ipertrofico, cinetica segmentaria e funzione sistolica globale conservate (FE 60%). Atrio sinistro ai limiti. Sezioni destre nella norma. Minimo rigurgito mitralico e tricuspidale. Disfunzione diastolica di I° grado.

Domani prenderò un appuntamento con un cardiologo, ma come sapete i tempi della nostrà sanità sono piuttosto lunghi, nel frattempo vorrei avere se possibile delle delucidazioni e se la situazione è grave o meno. Vi ringrazio anticipatamente per un Vostra cortese risposta.

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Quelli che lei riporta sono dati ecocardiografici in accordo con il suo massivo sovrappeso
Arrivederci
[#2] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
considerati i suoi dati antropometrici e soprattutto se non fosse iperteso, il referto ecocardiografico potrebbe rientrare anche nella piena normalità. Una visita dal "vivo" da un collega è comunque d'obbligo per indicarle una corretta diagnosi.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Anche se con un po di ritardo (ho avuto problemi con il PC) la ringrazio per la celerità e la cortesia della sua risposta, nel frattempo ho effettuato (ahimè a pagamento) una visita da un suo collega, il quale mi ha confermato esattamente la sua diagnosi e aumentandomi la dose di triatec da 2,5 a 5 mg per eventualmente aumentarlo a 10 mg nel periodo freddo dell'anno e il consiglio di effettuare un eco doppler all'anno per monitorare la situazione, se posso ora vorrei esporle un altro problema di cui mi sono accorto oggi ma che mi era capitato anche altre volte alcuni anni fa, premetto che sono una persona molto ansiosa e mi succede che quando ho forti emozioni sento un senso di costrizione al petto (non dolore) e un senso di mancanza di forze come se dovessi svenire, ma questo non è mai successo, il tutto dura tra i 15 e i 30 minuti, finchè non mi calmo, in concomitanza mi si alzano anche i valori pressori, sopratutto la minima che arriva anche a 110, secondo Lei può essere sintomo di qualche patologia cardiaca e se si quali esami mi consiglia di fare? Purtroppo non ho detto questi sintomi al cardiologo che mi ha visitato qualche giorno fa perchè come già scritto era parecchio tempo che non mi succedeva.

La ringrazio anticipatamente per una Sua cortese risposta e con l'occasione le porgo cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È probabile che l ansia le giochi brutti scherzi, ma se lei riscontra valori pressori così elevati sarebbe opportuno rivedere la terapia anti ipertensiva, anche considerando due fatti:
- il dosaggio di Triatec è assolutamente basso per la sua superficie corporea
- che l Emilia della molecola del Triatec ( ramipril) è di circa 12 ore e pertanto quel far,ADO inizia a funzionare solo se viene assunto ogni 12 ore ( due assunzioni al di) ed ovviamente a dosaggio congruo per il peso
Cordialità
Cecchini
[#5] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
attualmente assumo il triatec 2 volte al di per un totale di 5 mg come consigliato dal suo collega, anche in questa dose è troppo basso? lei che dose mi consiglia? la mia pressione a riposo è normalmente tra i 70/120 e ì 80/130 e solo nei casi suddetti mi si alza ma solo per qualche minuto, sto seguendo i consigli che mi ha dato precedentemente in un altra domanda e cioè attivita fisica e calo di peso. la ringrazio ancora per la sua risposta

cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che la sua terapia stia funzionando, dati i valori pressori che lei riporta.
Arrivederci