Utente 276XXX
Salve,
sono un ragazzo di 18 anni e ho da poco dei rapporti sessuali completi,3 mesi fa durante un rapporto orale ho perso molto sangue vicino al frenulo(esso però è ancora intatto) e durante la masturbazione mi rendo conto che quando la pratico normalmente con le mani riesco a resistere parecchio tempo mentre quando mi struscio sul letto,come nella posizione del missionario(scusate il linguaggio non troppo fine) il frenulo viene stimolato maggiormente e vengo dopo pochissimi minuti.
Nei rapporti con la mia tipa dopo pochi minuti se non istanti dalla pentrazione(missionario ecc),ho l'orgasmo,fortunamente dopo poco riesco a riavere un erezione e salvare il rapporto anche se ovviamente l erezione non è più come la prima..questo mi sta scoraggiando moltissimo,ci soffro davvero tanto a livello psicologico,cosi ho letto che esercizi del kegel,ovvero allenamento del muscolo pubeococcigeo pòssono aiutare a ritardare l' eiaqulazione,ecco la mia domanda principale è questa,io lo ho allenato per bene,solo che non so se devo contrarlo prima di venire,o tenerlo rilassato per ritardar l eiaqulazione,potrebbe spiegarmi gentilmente come funziona e se contrarre o rilassare qusti muscoli al fine di ritardare l 'eiaqulazione?
Sottolineo che faccio palestra regolarmente,non bevo e non fumo,utlizzo arginina prescritta dal mio endocrinologo,forse potrei avere un frenulo corto che mi aumenta la sensibilità,pensavo di provare a utilizzare la crema emla solo sul frenulo per vedere se era quello o no il problema.
grazie mille e buona serata.
distinti saluti
Enrico

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro siignore,
il suo post indica chiaramente quello che non deve essere fatto in presenza di disturbo sessuale: ipotesi edf autoterapia. La sensibilità di un iorgano varia in relazioni a fattopri molteplici, anche psicogeni. Pertanto butti via tutta quella costruzione mentale, che da un punto di vista clinico non sta in piedi (lo spazio è troppo breve per spiegare perchè), consulti un collega dal vivo e vediamo, che il suo può essere problema organico o psicologico.
[#2] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per avermi risposto in così' poco tempo..
al più presto andrò da un'andrologo e esporrò i miei problemi.
1)Lei pensa che possa far male provare a utilizzare emla per vedere se è un problema di troppa sensibilità o a lungo andare potrebbe farmi abituare a quella sostanza e farmi perdere la sensibilità,e quella perdita di sangue di mesi fa durante un rapporto orale(aveva l'apparecchio)che fu molto consistente,li ho perso davvero tantissimo sangue,anche se alla fine sono riuscito a bloccarne l'uscita e a tamponarlo,crede possa avermi creato qualche problema?
2)Lei sabrebbe dirmi se per ritardare l' eiaqulazione il muscolo pubeococcigeo bisogna contrarlo o lasciarlo rilassato?
grazie mille,spero vivamente alla risposta di queste due domande e spero tanto di uscirne fuori,perchè mi crea un calo di autostima molto forte.
ps: premetto che ho 18 anni
Grazie mille e buona giornata

Enrico
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Appena detto eviti fai da te.