Utente 621XXX
Buongiorno,
ho partorito nel 2009 un bambino alla 35+5 settimana per gestosi (ero ricoverata in ospedale con pressione fissa a 90/130 da 4 giorni, nonostante l'assunzione di adalat quando mi hanno praticato il cesario). Premetto che non avevo idea di avere la gestosi e mi sono trovata in ospedale per il consulto con il cardiologo quando questi, dopo avermi misurato la pressione, mi ha ricoverata.
Nel 2010 ho assunto per circa un anno inderal 20, 1cpr die a causa di frequenti mal di testa che sono passati con la terapia.
Da ottobre 2010 assumo eutirox 75 per noduli tiroidei.
per tutto il 2011 ho cercato un secondo figlio che non è arrivato
A dicembre 2011 sono rimasta incinta e ho perso la gravidanza a febbraio con aborto ritenuto per cause non comprensibili, a cui segue RCU.
Ad aprile 2012 resto nuovamente incinta e perdo la gravidanza a Giugno, con aborto ritenuto per cause non comprensibili e segue nuovamente a RCU.
A settembre 2012 vengo operata per una tiroidectomia totale per carcinoma papillifero, variante follicolare dimensione 0.05 mm, non necessito quindi di terapia.
Aumento la dose di eutirox a 125 (due volte la settimana) 100 per i restanti 5 gg.
A seguito di holter con rilevazione media 90/130 ad Agosto 2012 il cardiologo mi prescrive il tenormin 100 (1/4 pasticca die) che dovrebbe contrastare l'eutirox.
Ieri il nuovo cardiologo che ho trovato per comodità più vicino casa, mi ha detto di togliere gradatamente il tenormin perchè dice che non gli sembra mi serva ma non mi ha detto in quanto tempo debbo scalarlo fino a sospenderlo. Inoltre non mi ha detto quanto tempo dopo averlo sospeso posso cercare un figlio.
Ho un pò di fretta percè ho 41 anni e mezzo e non posso aspettare molto tempo (il giusto si), soprattuto considerando il passato, quindi vorrei agire conoscendo la tempistica e non mandando le cosa per le lunghe se non necessita di essere fatto.
La ringrazio in anticipo per la risposta che vorrà darmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il wash out farmacologico progressivo da Tenormin si può ottenre in circa 7 giorni. In bocca al lupo per il resto (guardi però che se lei ha valori alti di pressione deve comunque fare terapia e per questo deve far riferimento al cardiologo di fiducia e al ginecologo che seguirà la sua gravidanza eventuale).
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 621XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio molto per la sua risposta, in effetti sono stata molto sorpresa del fatto che il cardiologo mi abbia tolto la pasticca senza darmene una in sostituzione (tipo adalat o similari)....ho paura che ritenga che non ce la farò a stare senza betabloccante vista l'assunzione dell'eutirox 125 e 100 e che non me lo abbia voluto dire a priori.
Ad ogni modo, potrebbe farmi capire come sospendere progressivamente il tenormin?
Ne prendo 1/4 di cpr e al momento ho pensato di eliminarla tre giorni a settimana a giorni alterni terminandone l'assunzione in tre settimane. Vado bene così?
grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'eutirox che assume a dosaggi relativamente alti è evidentemente una terapia importante per lei (è comunque l'endocrinoilogo che decide in merito), ma il betabloccante non deve essere una terapia da prescrivere automaticamente, in questi casi...la sua ipertensione non sembra aver alcun legame con la tiroide o con la terapia che per la sua disfunzione lei assume e quindi il betabloccante può non solo non essere la terapia antipertensiva ottimale per lei (che è in gravidanza), ma può essere sostituito a mio giudizio con altre molecole. Non prenda però le mie parole come una prescrizione terapeutica che noi di MI non possiamo fare a distanza, ma come le ho già detto, quale consiglio a rivolgersi a un cardiologo di sua fiducia...
Saluti