Utente 211XXX
Buongiorno,
racconto brevemente la mia storia:
ho partorito il 29 settembre a 34+1 causa improvvisa pressione alta e scarso liquido amniotico. Il dottore mi prescrive adalat AR 20mg mattina e sera;
dopo aver eseguito le analisi del sangue per l'ipertensione (tutti risultati buoni tranne l'uricemia leggermente alta) il dottore mi dice di prendere l'adalat solo la sera.
La pressione è abbastanza rientrata: a volte è 100/75 altra 135/85.
Dopo qualche giorno dal parto ho le ginocchia rosse e calde, non ho alcun dolore;
da un paio di giorni oltre alle ginocchia anche il viso e le orecchie diventano caldi e rossi.
Sono sintomi delle pressione alta?
Ho spesso mal di testa, anche se ne ho sempre sofferto sin da bambina e prima della gravidanza non avevo mai avuto pressione alta.
Può essere che il passaggio da due a una compressa di adalat mi stia dando questo tipo di problemi?

Grazie
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'Adalat AR è una molecola a "lento rilascio" con un'azione che dura 24 h. Non ha senso alcuno quindi la somministrazione giornaliera di 2 cpr a distanza di 12 ore l'un dall'altra. Se la pressione non è ben controllata si può utilizzare un dosaggio più elevato dell'Adalat, tenendo presente che è un calcioantagonista periferico e quindi un vasodilatatore e alcuni dei sintomi che riferisce possono derivare dal tipo di molecola usata (non solo dal dosaggio, che tralaltro è stato ridotto). Si possono utilizzare altre molecole diverse da quella prescritta se si vuole evitare questi effetti indesiderati, ma comunque occorre escludere che essi non dipendano anche da alti valori pressori. Per questo le consiglio un Holter pressorio delle 24 h da effettuarsi durante la stagione invernale.
cordialità