Utente 163XXX
Buongiorno. Ho un figlio di 16 anni a cui la broncopneumologa ( soffre di asma "intrinseca ", dovuta a raffreddamento, da quando e' piccolo e la tiene sotto controllo col Lukasm perche' per fortuna non e' una forma grave ) ha prescritto per 6 mesi i primi 10 gg del mese una cura con IMMUBRON .Ha iniziato ad Ottobre, ma questo mese ha dimenticato di prendere una compressa ed io ho pensato di prolungare la cura di un giorno. 11 giorni invece che 10 . Mi chiedo se questa dimenticanza abbia comportato o comporti una vanificazione della cura. Purtroppo il ragazzo non era con me e si e' scordato per un giorno la compressa.
Ringrazio e saluto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
non c'è problema, non si preoccupi.
Saluti,