Utente 453XXX
Salve scrivo per mio padre,ha 56 anni da più di 5 anni soffre di pressione alta premetto che i valori del sangue come colesterolo e tricliceridi sono sempre alti,nei primi anni prendeva una pillola al giorno di Ratacand plus 16/12,5 mg e la cardioaspirina ,ultimamente la pressione minima è di 110 la massima di 160.Anche cambiandogli la pillola con Bifril 30mg la pressione rimane sempre alta non scende neanche di notte,forse influisce l'insonnia.Ha fatto tutti gli esami per il cuore ed è tutto nella norma tranne per una valvola che chiude in un senso diverso dalle altre,nessuno sà spiegarsi questa pressione sempre alta e non gli fanno fare nessun esame specifico.Sono molto preoccupata potreste darmi un consiglio o una strada da prendere?Vi ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Pugliese
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
per quanto riguarda la pressione alta, deve modificare lo stile di vita, ovvero se sovrappeso deve dimagrire, se fuma deve smettere, non deve usare sale ai pasti. per quanto riguarda la terapia medica è asodato che una sola compressa non è sufficiente, deve quindi adottare una terapia di associazione ovvero aggiungere un altro farmaco di una famiglia diversa in modo tale che l'azione dei due farmaci sia additiva e si abbia un effetto maggiore. le suggerisco, inoltre di curare anche i livelli alti dei grassi del sangue, poichè insieme alla pressione alta alla sua età è un altro fattore di rischio per cardiopatia ischemica, deve inoltre fare un esame delle urine e un fondo dell'occhio poichè sono gli altri due organi che possono danneggiarsi a causa della pressione alta.
[#2] dopo  
Utente 453XXX

Iscritto dal 2007
Rieccomi...allora volevo aggiornarvi sul problema,mio padre circa tre anni fà ha avuto un ischemia al cuore,ultimamente con gli ultimi controlli la lesione si è rimarginata,effettivamente ha sempre gli occhi rossi e non ci spiegavamo il perchè,ora gli hanno associato un altro farmaco da prendere nel pm ma il risultato della pressione non cambia,forse perchè dovrebbe prenderla sempre allo stesso orario?.Inoltre è donatore di sangue è abbiamo notato che ogni tre mesi quando fà la donazione almeno per una settimana la pressione si ristabilizza.Per la dieta non riusciamo a fargliela seguire anche perchè con il lavoro che fà(rappresentante)è un pò impossibile.
Crede che la causa sia una vena otturata?cosa dovrebbe fare?
Vi ringrazio per la vostra disponibilità...ma sono seriamente peoccupata.