Utente 276XXX
Salve, ho 39 anni soffro di esofagite da reflusso e due giorni fa mi sono recato al pronto soccorso per un episodio di fibrillazione atriale. E' la seconda volta che mi capita a distanza di 3 anni. In entrambe i casi gli episodi sono insorti prima di andare a letto. Mi ero quasi addormentato sul divano dopdocchè ho deciso di andare a letto. Sono andato in bagno e lì sono cominciati i capogiri e una sensazione di nausea e vuoto al petto. Il cuore ha cominciato a battere in maniera strana così mi sono recato al pronto soccorso dove mi hanno diagnosticato una fibrillazione atriale. Mi hanno curato con clexane e flebo con Propafenone. Dopo sei ore si è avuta la cardioversione. Sono tornato a casa ma continuo ad avere capogiri e lievi dolori al petto. Devo preoccuparmi? In attesa di chiarimenti vi invio cordiali saluti. Lorenzo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gli episodi di fibrillAzione atriale vanno accuaratmenteindagati.
Dovrà eseguire un ecocolordoppler cardiaco, un ECG sotto sforzo ed un Holter cardiaco
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 276XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta. A marzo di quest'anno ho fatto un ecocolordoppler dal quale non si evinceva alcuna anomalia. Farò tutto nuovamente. Grazie