Utente 255XXX
Buongiorno, sono un maschio di 35 anni, riferisco da Ottobre 2011 parassitosi entamoeba hystolitica trattata con metronidazolo e paramomicina con beneficio, in concomitanza comparsa di diarrea e feci sempre poco formate, borborigmi, areofagia e meteorismo, vengo seguito da gastroenterologo, eseguo breath test negativo, sierologia HIV 1/2 negativo, HBV, HAV, HCV ab tutto negativo, coproculture negativo, sangue occulto negativo, ecografia addominale valori nei limiti, sierologia autoanticorpali celiachia negativo, urine ST, AT, Ck, creatinina, PCR, VES, nei limiti, colonscopia con biopsie random negativa solo iperemia rettale e colon destro lieve distorsione del profilo ghiandolare, lieve incremento quota infiammatoria lamina propria, focale criptite.

Riscontrano un inversione della formula leucocitaria per riduzione lieve della conta assoluta dei neutrofili (1600/mmc) eseguo immunofenotipo su sangue periferico
referto: linfociti T totali (CD3+) 77,3%, linfociti T CD4+(CD4+CD3+) 24,3% linfociti T CD8+ (CD8+ CD3+) 50,9%, Linfociti B (CD19+) 10,1%, rapporto CD4/CD8 0,48,
mi riferiscono che si tratta di lieve neutropenia di trascurabile entita'.

Eseguo IgG IgA e IgE IgM con riscontro IgA 0,49 g/L mi riferiscono un deficit IgA.

La diagnosi del gastroenterologo e' verosimile sindrome colon irritabile post infettivo, vengo curato con 3 mesi di rotanelle, bifiselle VSL#3 a seguire con Asacol 800 x 3 + VSL#3 senza beneficio, a seguire con Microflorana-F, Pentacol e Ianos della Kaios senza beneficio, con Flagyl e successivamente con Normix senza particolare beneficio, a seguire con Entocir budesonide 9 mg per 1 mese senza particolare beneficio e actibutir plus per 2 mesi, a seguire con levobren 1 cp a colazione e 1cp a cena per 20 gg e interruzione di 10 gg e ripetersi a cicli, ma anche questo senza particolare beneficio, sto' ripetendo entocir per 3 mesi con acido buturrico +inulina 2 cp (Zacol nmx) e boswellia 3 cp.

La sintomatologia e' sicuramente migliorata nel corso dell'anno, ma tuttavia resta presente e a momenti piu' intensi o meno, (feci non formate o poco formate, borborigmi, areofagia, quasi un senso di affaticamento generale, anche se faccio atletica e la forza ce l'ho, con allenamenti intensi, ma e' piu' una forma di spossatezza).

Tra le varie informazioni avute so' che un deficit IgA di 0,49 come nel mio caso puo' essere sintomatico di celiachia, e che il test che ho fatto con risultato negativo potrebbe non essere veritiero perche' in questi casi la ricerca si dovrebbe fare su IgG ma ho avuto moltissime difficolta' a trovare un centro che eseguano questo tipo di test.
Vorrei capire cosa comporta questo deficit? E' congenito? Mi predispone a patologie (oltre al tema celiachia)? Si puo' ripristinare?
cosa posso fare?
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
149046

Cancellato nel 2014
Il deficit di IGA, se totale, è una forma di immunodeficienza primitiva caratterizzata da deficit delle difese anticorpali delle mucose ed espone il paziente a possipili episodi infettivi ricorrenti. Il deficit da lei riportato è parziale e va correttamente inquadrato dallo specialista Immunologo Clinico. Le consiglio quindi di eseguire una visita specialistica immunologica.
[#2] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera, mi scuso se rispondo in ritardo. Vi chiedo gentilmente se vi e' una correlazione su quello che lo specialista ha dichiarato come lieve neutropenia e questo deficit parziale IgA.
Inoltre sarebbe possibile normalizzare il valore?
Che tipo di inquadramento puo' fare lo specialista?
Vi e' correlazione con i miei problemi intestinali?
Grazie
[#3] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimi,

Vi chiedo se vi e' possibile darmi un chiarimento.

Cordialmente.
[#4] dopo  
Utente 255XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera, vorrei poter comprendere una cosa avendo frequentemente tonsillite e afte in bocca ora anche in fondo alla lingua, potrebbe trattarsi in questo caso di Candida Albicans e quindi a questo punto esserci una correlazione con il ''colon irritabile''? Nel senso esserci una responsabilita' del defici di IgA in tutto questo? Che esami potrei effettuare?

Grazie mille e Buon anno